Corralejo
Se hai in programma una vacanza a Fuerteventura, la domanda principale è: dove andare a dormire? In quale parte dell’isola conviene pernottare?
La risposta ovviamente è: dipende dalle tue esigenze!
Io ho soggiornato a Corralejo, a nord dell’isola per circa 4 mesi, ma vediamo insieme quali sono le località migliori in cui prendere casa a Fuerteventura.

Majanicho Fuerteventura

Corralejo

Se sei un nomade digitale, un viaggiatore solitario o siete un gruppo di amici in cerca di mare, surf, smart working e vita mondana, Corralejo è allora la cittadina giusta per te!
Situata a nord dell’isola di fronte all’isolotto di Lobos e l’isola di Lanzarote, è un piccolo borgo di pescatori diventata località preferita dai nomadi digitali di tutto il mondo. Qui c’è una vasta comunità italiana e sentirai parlare più italiano che spagnolo.
Trovi due spiagge di sabbia bianca e mare caraibico al centro del paese, molte scuole di surf, numerosi ristoranti e locali con musica dal vivo.
È il luogo migliore per fare amicizie e lavorare da remoto (da casa o in uno dei numerosi co-working del paese).
Un po’ scomodo invece per spostarsi sul resto dell’isola (per raggiungere la Playa di Cofete ci vogliono circa 3 ore).
Se si vuole essere in pieno centro consiglio la zona porto, altrimenti per maggiore tranquillità e resort con piscina, c’è la zona nei pressi del centro commerciale Campanario.

Leggi anche: “Lavorare in smart working alle Canarie: come fare

Corralejo
Ecco alcuni resort che ho provato e che consiglio, molti dei quali hanno adottato una formula mensile per i nomadi digitali:

Atlantic Garden Beach Mate

Un bellissimo resort con piscina nei pressi del Centro commerciale Campanario con appartamenti da 4 posti letto super accessoriati.
Atlantic Garden

Buendia

Decisamente il mio resort preferito, situato nel quartiere Bristol di Corralejo, ha degli appartamenti con terrazzo privato vista mare.
Buendia CorralejoBuendia Corralejo

Bristol Sunset Beach

Appartamenti super accessoriati nel quartiere Bristol con palestra sul tetto e sunset bar sul rooftoop dove ogni mercoledi si riuniscono i nomadi digitali.
Bristol Sunset BeachBristol Sunset Beach

Surfing Colors

Complesso perfetto per surfisti e nomadi digitali nel quartiere Bristol di Corralejo. Ci sono sia appartamenti completi che solo stanze di hotel, vista piscina o vista strada.
Surfing Colors

Lajares

A metà strada tra Corralejo e Il Cotillo c’è la cittadina di Lajares, più hippie di Corralejo e preferita dai surfisti perchè collocato in posizione strategica per andare a surfare.
Qui ci sono molte ville super accessoriate a prezzi più contenuti rispetto a Corralejo, è vicinissima al carinissimo borgo di Majanicho e ci sono luoghi adatti ai nomadi digitali come il Surfescape Fuerteventura.
Majanicho Fuerteventura

El Cotillo

Per famiglie con bambini o coppie in cerca di tranquillità, o semplicemente per chi preferisce un paesino un pò più autentico dove poter vedere i tramonti sul mare senza prendere la macchina, consiglio El Cotillo, sempre sulla costa nord. El Cotillo è un grazioso borgo di pescatori con spiagge tra le più belle dell’isola e da dove parte lo sterrato per le bellissime scogliere di Esquinso o La Escalera, che is possono raggiungere anche a piedi con un bel trekking non troppo impegnativo. Meno movimentato di Corralejo, ma perfetto per chi cerca una sistemazione per raggiungere il mare a piedi.
El Cotillo

Caleta de Fuste

Sempre per famiglie con bambini o per chi cerca comodità e comfort, consiglio la zona di Caleta de Fuste dove c’è una delle spiagge artificiali e attrezzate più belle di tutta l’isola. Eh già, la maggior parte delle spiagge di Fuerteventura sono selvagge e non attrezzate. Una delle poche spiagge attrezzate con lettini, ombrelloni, ristoranti e bar è quella di Caleta de Fuste, sulla quale affaccia l’immenso complesso turistico del Barcelò Castillo Beach Resort oppure il Barcelò Thalass Spa.
Nei mesi invernali in cui sono stata io il Barcelò era chiuso e la spiaggia non troppo affollata.
La posizione è inoltre strategia per girare l’isola, perchè Caleta de Fuste è non troppo distante dall’areoporto di Puerto del Rosario e si trova esattamente al centro tra il nord e il sud dell’isola, quindi si può raggiungere qualsiasi destinazione in massimo un’ora.
Caleta de Fuste

Morro Jable

Le spiagge più belle dell’isola sono quasi tutte a sud e, se siete quindi alla ricerca di una vacanza di mare, o vi piace il kite surf e volete andare tutti i giorni a fare kite sulla spiaggia di Sotavento, vi consiglio allora la zona di Morro Jable e Costa Calma, dove ci sono numerosi hotel e complessi turistici.
Nei mesi invernali del 2021 a causa del Covid questa zona era piuttosto deserta con quasi tutti gli hotel chiusi per la mancanza di turisti a causa del Covid, ma in tempi normali è sicuramente la zona più turistica e gettonata di Fuerteventura.
Morro Jable

Antigua

Negli ultimi giorni prima della mia partenza per l’Italia mi sono trasferita invece nei pressi di Antigua tra le montagne rurali al centro dell’isola a pochi km da Puertito de Los Molinos, Betancuria e la spiaggia nera di Ajuy.
Ho pernottato in una Finca Rurale autentica “Casa de La Burra” prenotata tramite “Fuerteventura Rural” dove mi svegliavo ogni mattina ammirando la vastità delle montagne rosse e deserte di Fuerte, tra caprette e uccellini. Un vero toccasana!
Le “finca” sono le abitazioni rurali tipiche di Fuerteventura realizzate con mattoni bianchi.
Finca FuerteventuraFinca Fuerteventura

Leggi anche:

Vivere a Fuerteventura: tutto ciò che bisogna sapere

Cosa vedere a Fuerteventura: le cose da non perdere

Viaggiare per turismo alle Canarie: cosa sapere prima di partire