Terme Napoli
Una giornata alle terme, che sia con le amiche o con il proprio partner, o anche semplicemente da soli, aiuta a rigenerare mente e corpo.
Le terme possono essere un ottimo modo per festeggiare un compleanno, un addio al nubilato, una ricorrenza particolare o semplicemente per concedersi del tempo per noi stessi.

Gli antichi romani ci avevano visto lungo e già loro erano appassionati di terme e dei piaceri del corpo e dello spirito.
E allora, perché non concederci anche noi una giornata relax per staccare la spina da tutto ciò che ci sta accadendo in questo periodo?

Una giornata alle terme può essere davvero rigenerante, che sia da soli, in coppia, o con le amiche.

Ecco quindi un elenco dei migliori centri termali di Napoli.

terme stufe di Nerone
Foto: sito web terme stufe di Nerone

Stufe di Nerone

“Ipsum amat in hunc locum venit”, chi ama sé stesso viene in questo luogo.

Questo è ciò che dice il motto delle Stufe di Nerone, antiche Terme romane a Baia, sulla costa flegrea.

Nello specifico si trovano nella cornice dei Campi Flegrei, tra Pozzuoli e Bacoli.

Sono collocate in una zona molto caratteristica e suggestiva, ricca di storia ed immersa della natura.

terme stufe di Nerone
Foto: sito web terme stufe di Nerone

Le Terme di Nerone si trovano a pochi minuti da Napoli, e godono di uno scenario meraviglioso affacciato sul golfo, insomma la location perfetta per godersi tutto il relax che regalano le terme.

Questa zona è legata al famoso viaggio Ulisse, e oltre a questo le terme sono molto famose anche per la funzione curativa delle loro acque, addirittura guadagnandosi l‘autorizzazione del Ministero della Sanità ad essere costantemente impiegate per studi e ricerche universitarie e non.

È possibile sottoporsi alle terapie inalatorie, ginecologiche e antro-balneo terapie oltre che trattamenti di bellezza.

terme stufe di Nerone
Foto: sito ufficiale terme stufe di Nerone

Terme di Agnano

Agnano è un quartiere di Napoli, soprastante a un vulcano quiescente nei Campi Flegrei.

Qui si trovano le Terme di Agnano, le uniche in Europa che possiedono saune naturali a calore secco, note come Stufe di San Germano.

Consistono in grotte di tufo che vengono alimentate dal vulcano. Dl vulcano provengono dei soffioni che hanno una temperatura tra i 40 e i 70°C e hanno il compito di riscaldare le sale.

Terme di AgnanoTerme di Agnano

La caratteristica di questo tipo di terme è che provocano un’abbondante sudorazione, che aiuta a perdere peso oltre che a curare reumatismi, patologie respiratorie, dermatologiche e a disintossicare l’intero organismo.

Presso le Stufe di San Germano ci si può sottoporre anche a trattamenti estetici, programmi benessere, alla balnoterapia, fangoterapia, vasculoterapia, utilizzata per le patologie vascolari, alle docce nasali per la cura della sordità rinogena, e ai massaggi terapeutici.

Alle Terme di Agnano sono visibili reperti archeologici risalenti all’età ellenistica e all’epoca romana, tanto è vero che il primo grande impianto termale in questa zona fu realizzato grazie all’imperatore Adriano.

LEGGI ANCHE: “Visitare la conca e Terme di Agnano: la caldera vulcanica a due passi da Napoli”

Terme di Agnano

Complesso Turistico Lo Scoglio

Questo Lido sorge sul litorale flegreo, tra Arcofelice e la collina di Tritoli.

Nasce nel 1947 per mano della famiglia Schiano Lo Moriello per tramite del capostipite, dove si trovano le Stufe di Nerone.

È chiamato così perché i Bagni di Tritoli erano molto frequentati da Claudio Nerone.

Una delle attrazioni più significative di questo bagno sono senza dubbio le sorgenti di acqua termale.

Da queste sono stati ricavati dei bagni turchi, che arrivano addirittura a temperature di 60 gradi.

Bisognerebbe immergersi nel bagno turno e poi tuffarsi immediatamente in acqua di mare, che si trova a pochi passi, per poi immergersi nelle vasche di acqua termale a 38-40 gradi.

I Bagni Nerone sono il luogo perfetto per passare una giornata all’insegna del relax, a prescindere dal sole o dalla pioggia.

Lo scoglio Napoli

Terme di Baia

Baia Terme è un complesso termale di Napoli che sorge sulla collina dello Scalandrone.

Qui si trovano meravigliose piscine di acqua calda naturali, che fanno sembrare di trovarsi in acqua al mare in pieno agosto e in realtà magari è Dicembre, una sensazione incredibile!

Questa struttura offre: piscine esterne, sia di acqua calda, termale con idromassaggio, e una d’acqua fredda, piscina interna ovviamente coperta fornita di cascate terapeutiche e idromassaggio, oltre che a due saune, una zona solarium, bar e servizio ristoro.

Forniscono anche delle sdraio e un armadietto privato dove poter riporre i propri indumenti e oggetti personali, un parcheggio gratuito a disposizione dei clienti delle terme.

L’entrata alle terme è a pagamento, il biglietto ammonta a 15€ a giornata.

Baia Terme
Fonte: sito ufficiale Baia Terme

Lite Life

Anche molti hotel di lusso di Napoli hanno i loro centri termali, aperti anche ad ospiti esterni. Per esempio, nel Grand Hotel Parker’s di Napoli si trova il centro benessere Lite Life.

Questo centro benessere comprende: una zona che si occupa di trattamenti estetici, una zona dedicata ai massaggi, una dove ci sono dei percorsi spa, fornita di una piscina Jacuzzi con idromassaggio, una sauna finlandese e un bagno turco, e l’ultima zona che invece è dedicata all’estetica, dove ci si può prendere cura di sé stessi e concedersi nelle mani di persone esperte che faranno di voi re e regine.

Per chi è interessato anche alla propria forma fisica e al fitness oltre che al relax, nella struttura è presente una palestra e un personal trainer qualificato a cui potrete rivolgervi per consigli.

La struttura propone numerosissimi pacchetti in modo tale che sicuramente almeno uno sarà perfetto e in linea con ciò che cerca ogni persona. Alcuni pacchetti comprendono degustazioni e esperienze gastronomiche.

Per maggiori info clicca qui.

Life Lite Napoli
Foto: sito web ufficiale Life Lite

Pausilya Therme

In una delle zone più belle di Napoli, lungo la collina di Posillipo, con vista mozzafiato sul Vesuvio e Palazzo Donn’Anna è situato il centro termale Pausilya, perfetto per chi vuole godersi oltre che del sano relax anche una meravigliosa vista da ammirare in compagnia di una tazza di tisana detossinante a bordo di una fantastica piscina termale.

Pausilya Therme è il connubio tra mare e acqua sorgiva, una intensa l’altra leggera che arriva direttamente dalla fonte, benefici annessi.

Sarà possibile raggiungere il più alto livello di relax grazie al benessere dato dall’acqua termale e il piacere della vista sul mare.

Questo centro gode di due vasche idromassaggio riscaldate, un pozzo romano con una temperatura massima di 12° C, docce emozionali, una sauna finlandese e un bagno turco, non manca proprio niente!

Per tutti coloro che ci tengono anche all’aspetto e al benessere della propria pelle, il centro propone trattamenti viso e corpo, massaggi, fanghi e cure estetiche.

Se scegliete il percorso benessere che dura due ore queste esperienza di puro relax verrà a costare 40€.

Potrete inoltre prenotare il vostro percorso telefonicamente oppure via mail, in caso la disdetta è possibile fino al giorno prima.

Per maggiori info clicca qui.

Pausilya Therme
Foto: sito web ufficiale Pausilya Therme

Dogana del Sale

All’interno dell’Hotel Romeo troviamo invece la Spa Dogana del Sale.

Questa Spa rappresenta uno spazio esclusivo dove la storia di Napoli si unisce al presente e al futuro e la terra incontra il mare.

È un mix perfetto tra comfort e tecnologia, scienza e design, passato e futuro, una SPA che offre anche una palestra luxury, l’ideale per prendersi cura di sé stessi, concedersi ai piaceri del benessere e al relax della mente e del corpo.

La struttura offre: trattamenti di bellezza, una stanza del sale, trattamenti corpo, trattamenti viso, una Spa che possiede sauna e altri comfort, terapisti esperti pronti a offrire ai clienti massaggi terapeutici e rilassanti, e tantissime emozioni.

Per maggiori info clicca qui.

SPA HOTEL ROMEO NAPOLI
Foto: sito web SPA HOTEL ROMEO NAPOLI

LEGGI ANCHE: “Terme naturali in Italia: quali sono e dove trovarle