Pic du Jer

Se vi piacciono le escursioni e le lunghe passeggiate in montagna, vi consiglio la regione dell’Occitania a sud della Francia, ai confini con la Spagna, tre le alte vette dei Pirenei Francesi.

Qui potrete andare alla scoperta di alcuni sentieri naturalistici dalla bellezza disarmante, diventati Patrimonio Unesco, rilassarvi sulle sponde di laghi di origine glaciale, ripercorrere i sentieri del Tour de France in mountain bike e raggiungere il paesino di Lourdes, il tutto in un unico viaggio.

Come arrivarci

E’ possibile raggiungere i Pirenei francesi in auto oppure in volo. L’aeroporto più vicino è quello di Lourdes Pyreénées, un aeroporto piccolo ma ben collegato con le principali città italiane e europee. Lì vi consiglio di noleggiare un’auto e andare alla scoperta dei Pirenei francesi.

Pirenei francesi

Cosa vedere sui Pirenei Francesi?

Premesso che i Pirenei sono tutti belli e ricchi di sentieri naturalistici, ci sono alcuni posti che vi consiglio assolutamente di non perdere.

Vediamoli insieme.

Lac de Gaube

Pont D’Espagne

Nel cuore del Parco Nazionale dei Pirenei, il sito di Cauterets-Pont d’Espagne è un giardino dell’Eden per gli amanti delle belle passeggiate. Si tratta di un prestigioso sito naturalistico protetto di grande bellezza. La flora e la fauna vi si sono rifugiate, i camosci e le marmotte non sono molto timidi e si avvicinano facilmente. Non c’è bisogno di essere un valoroso escursionista, il sito può essere visitato senza sforzo grazie alle funivie che conducono fino in cima, dove con un piccolo sentiero di circa 20 minuti è possibile raggiungere il bellissimo lago glaciale di Lac de Gaube, con le acque cristalline.

Pont D'Espagne

Pont D'Espagne

Riscendendo, se avete viglia di camminare, fermatevi ad ammirare il Pont d’Espagne, superbo ponticello in pietra su una profonda cascata da cui prende il nome.

Lac du GaubeLac du Gaube

Cauterets

A 15 minuti a valle dal Pont D’Espagne, nel dipartimento degli Alti Pirenei, si trova il grazioso paesino di montagna di Cauterets, stazione sciistica m anche stazione termale.

Qui, vi consiglio di fermarvi per una pausa rilassante al BAINS DU ROCHER, un centro di balneoterapia nel cuore del Parco Nazionale dei Pirenei, in stile “Belle Epoque” con 2.500 m² dedicati al benessere, tra piscine all’aperto circondate dalle montagne, saune, piscine al chiuso e possibilità di fare hydro bike. I Bains du Rocher offrono uno spazio dedicato al relax e al benessere in un universo tanto originale quanto raffinato. Ricordatevi di portare il costume da bagno, mentre è possibile noleggiare all’ingresso ciabattine e accappatoio.

CauteretsCauterets

Col du Tourmalet

Il Col du Tourmalet (2.115 m) è uno dei leggendari passi dei Pirenei conosciuti grazie al Tour De France.

Lungo la strada che conduce alla cima, è possibile vedere la street art dedicata al tour de France, fino a quando, nel punto più alto a 2.115m, c’è una statua dedicata a due ciclisti.

Potete decidere di noleggiare anche voi una bicicletta e cimentarvi nelle ripide salite, oppure raggiungerla in auto. Se optate per la seconda, guidate piano, perché lungo la strada incontrerete numerosi ciclisti.

Qui, nei giorni in cui sono stata io, c’era il Cycln’ trip, una manifestazione ciclistica gratuita e amatoriale, che ha coinvolto molti ciclisti da tutta la Francia.

Col du TourmaletCol du TourmaletCol du TourmaletCol du Tourmalet

Pic Du Midi

A piedi del Col du Tourmalet (lato LOUCRUP e Bagnères de Bigorre), c’è il paesino de la Mongie. Da qui parte l’ovovia che conduce al Pic Du Midi, una delle vette più alte dei Pirenei francesi, a 2.877 metri di altitudine, dove ci sono 1000 m² di terrazze paesaggistiche che offrono una vista a 360° sui Pirenei. Quassù è collocato l’osservatorio astronomico più grande della Francia, controllato dalla Nasa e lo spazio museale più alto d’Europa, che ripercorre, con passione, la storia umana della costruzione di questo eccezionale sito.

Sul Pic du Midi non è possibile fare escursioni ma è raggiungibile solo con due ovovie, ma vi assicuro che la vista da quassù è davvero spettacolare.

Mi sono fermata a mangiare nell’unico ristorante con veduta privilegiata sulle vette, dove, mentre degustavo delle ottime specialità locali con vista sulle vette più alte dei Pirenei, ho visto volare in cielo anche alcune aquile (anche se non sono riuscita ad immortalarle).

Pic du Midi Pic du Midi Pic du Midi

Pont Napoleon

Dal Pic Du Midi, dirigendosi verso i villaggi di BAREGES, LUZ SAINT SAUVEUR, fermatevi ad osservare il PONT NAPOLEON, lungo 65 m, costruito da Napoleone nel 1861 quando arrivò sua moglie l’imperatrice Eugenia, che fu curata per la sua sterilità alle terme di Saint Sauveur e aprì la valle di GAVARNIE.

Ai piedi del ponte, inizia un sentiero ripido che porta al fiume sottostante, dove è possibile fermarsi a prendere il sole o fare il bagno.

Pont Napoleon

Cirque de Gavarnie

Da non perdere poi l’escursione a Gavarnie, l’area naturale più famosa al mondo, che conta 1 milione di visitatori ogni anno, considerata Patrimonio Mondiale dall’Unesco.

Ma perché è così eccezionale?

dal villaggio Chez M BRUZAUD inizia un bellissimo e abbastanza semplice sentiero di oltre due ore, che vi condurrà dapprima in un’area aperta di fronte allo spettacolare Cirque de Gavarnie, per poi giungere fino a delle meravigliose cascate naturali.

Cirque de Gavarnie

Gavarnie è il più spettacolare famoso, anche se non è l’unico circo naturale (gli altri due sono Troumouse e Estaubé). Gavarnie è talmente bello e perfetto, nel bel mezzo dei Pirenei, da sembrare quasi finto. Più di 5 chilometri di diametro, pareti verticali alte 1.500 m, centinaia di cascate e una corona di cime che superano i 3.000 metri di altitudine.

Cirque de Gavarnie

Inoltre, gli altri due circhi naturali di Troumouse e Estaubé sono a un tiro di schioppo.

Questi spettacolari circhi sono sostenuti dai grandi canyon dell’Alta Aragona spagnola e insieme formano il sito di “Gavarnie-Mont-Perdu”, un pezzo unico dei Pirenei, una montagna sacra elencata dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

Durante le sere d’estate, nel bel mezzo del Cirque de Gavarnie, potrai assistere al teatro all’aperto FESTIVAL de GAVARNIE, un festival di montagna unico che si svolge ogni anno su un tema diverso. Quest’anno c’è Alice in the Wonderland.

Cirque de Gavarnie

Cattedrale di Saint Savin

A pochi km da Lourdes, a soli 14 minuti di macchina, c’è il magnifico villaggio di SAINT SAVIN tipico dei PIRENEI nel quale si trova l’abbazia di SAINT SAVIN costruita nel XII secolo e classificata come patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si tratta di un’abbazia benedettina costruita in stile romanico a partire dalla metà dell’XI secolo e che contiene numerosi affreschi dell’XI e XII secolo in ottimo stato di conservazione. Nel 1983 è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Basta arrivarci per capirne il motivo. Ha continuato a mantenere negli anni quella sua aura austera e misteriosa da Abbazia di montagna.

Saint Savin

Pic du Jer

Dalla cittadina di Lourdes è possibile prendere la funicolare secolare che in pochi minuti vi porta al Pic du Jer, un colle a 1000 metri sopra il livello del mare dal quale c’è una veduta a 360° sia sulla città di Lourdes dall’alto che su tutti i Pirenei francesi!

In cima, un sentiero a piedi vi condurrà all’osservatorio; scoprirai un belvedere unico che offre una vista a 360 ° su Lourdes, Tarbes, Pau, la valle di Argelès-Gazost e le vette dei Pirenei. La veduta da lassù è pazzesca. Da non perdere poi una visita alle grotte più lunghe della Francia.

Pic Du JerPic Du Jer

Lourdes

Se siete sui Pirenei francesi, non dimenticate di fare un salto a Lourdes ed al suo bellissimo Santuario: ne resterete davvero affascinati!

Per maggiori informazioni su Lourdes, leggi il mio articolo “Cosa fare e vedere a Lourdes oltre al Santuario”.

Se ti è piaciuto l’articolo, seguimi anche su Instagram @anna_pernice dove trovi tanti consigli di viaggio e tutte le stories in evidenza sui Pirenei.

Santuario di Lourdes

*Articolo scritto in collaborazione con france.fr, Occitanie Tourisme e Tourisme de Lourdes

Total
1
Shares