smart working canarie
Stiamo vivendo un periodo che non ha precedenti, in cui ci siamo ritrovati dall’oggi al domani a non andare più in ufficio ed iniziare a lavorare in smart working da casa, imparando a gestire ritmi e orari.
Ciò ha portato a nuove responsabilità ma anche a tanto tempo libero: tutto il tempo che una volta impiegavamo per raggiungere il posto di lavoro.
Ma soprattutto, ciò ha portato a non essere più vincolati a vivere nel luogo in cui ha sede l’azienda per la quale si lavora, ma di poter decidere di vivere al mare, in campagna o, perché no, alle Canarie!

Fuerteventura

Perché scegliere le Canarie 

Eh già, le Canarie, da sempre meta preferita dai nomadi digitali per le tante postazioni di co-working, è la destinazione ideale anche per i tanti lavoratori in smart working che possono decidere di prendere un appartamento vista oceano e lavorare in riva al mare.
Da Tenerife a Fuerteventura, la scelta è davvero vasta.
Ogni isola ha le sue caratteristiche, accomunate però dall’origine vulcanica e dalla vita lenta e rilassata tipica delle isole.
In settimana si può lavorare tranquillamente da casa o in uno dei tanti bar in co-working, fare pausa pranzo in riva al mare, yoga in serata sulla spiaggia vista oceano, e poi nel week end andare in esplorazione della natura selvaggia e incontaminata delle isole.
Sicuramente un ottimo modo per migliorare il proprio stile di vita e recuperare le energie perse in quest’ultimo anno di lockdown e zone rosse.
E poi, sapete che le 7 isole delle Canarie sono associate ai 7 chakra? Motivo in più per sceglierle per riequilibrare le proprie emozioni!
Le Canarie, seppur di fronte all’Africa, sono delle isole spagnole e fanno parte dell’Unione Europea. Il che vuol dire che si è comunque in Europa ma con un clima estivo/primaverile tutto l’anno!
Ovviamente anche qui ci sono restrizioni e regole anti-COVID da rispettare, obbligo di mascherina all’aperto e nei luoghi chiusi e coprifuoco alle 23:00, ma lavorare in un luogo carico di energia ed immerso nella natura e vista mare, cambia proprio l’umore!
Fuerteventura

Come arrivare alle Canarie 

Le Canarie sono collegate con voli diretti easyjet dall’aeroporto di Milano Malpensa una volta al mese oppure con voli con scalo sempre da Milano Malpensa o da Milano Orio al Serio. Potete verificare le tratte qui.
Per Fuerteventura (dove ho deciso di trasferirmi io) c’è un volo diretto il primo lunedì di ogni mese.
L’aeroporto di Milano Malpensa è poi collegato con tutti gli aeroporti italiani, quindi basta prendere un volo per Milano e poi da Milano per una delle Isole Canarie.
Io, ad esempio, sono partita da Napoli con volo easyjet Napoli-Milano, a Milano ho ritirato la valigia, fatto cambio gate e preso il volo easyjet per Puerto del Rosario.
Fuerteventura

Cosa serve per partire per le Canarie

Essendo le Canarie in Spagna, valgono le normative per spostarsi tra i paesi europei e nell’area Schengen ed in particolare quelle per entrare in Spagna.
Il che vuol dire che c’è bisogno di autocertificazione che giustifichi lo spostamento.
Inoltre, 48 ore prima di prendere il volo, bisogna iscriversi al portale di “Safe Spain”, compilare un questionario nel quale sarà richiesto se si è avuto il COVID-19 o se si è stati in contatto con persone positive al Covid negli ultimi 14 giorni e stampare il QR Code da mostrare all’aeroporto di arrivo;
QR Code
Bisogna poi portare un certificato di tampone negativo in lingua inglese eseguito nelle 72h prima della partenza. È molto importante che sia in lingua inglese e non in italiano, altrimenti rischiate che non vi facciano imbarcare, anche se è negativo.
Dovrete poi rifare nuovamente il tampone 48h ore prima di rientrare in Italia.
Covid negative test
Vi consiglio anche di stipulare un’assicurazione viaggio per spese mediche e copertura COVID che vi tuteli in caso di infortuni, malattie o qualora aveste bisogno di cure mediche, quarantena obbligatoria o rientro anticipato in Italia in caso di infezione da Coronavirus.
Io ho stipulato l’assicurazione viaggio multi trip con Heymondo che ha un’app di assistenza 24h su 24h. E per i miei followers è previsto lo sconto del 10%.
assicurazione viaggio

Come trovare casa

Trovare casa alle Canarie per brevi o lunghi periodi è piuttosto facile, anche se i prezzi, diversamente da ciò che si pensa, non sono per niente bassi.
Potete cercare una camera in ostello (ma a causa del COVID non ve la consiglio), cercarla su Airbnb qualora avete deciso di trattenervi circa un mesetto oppure cambiare isola ogni settimana, o ancora cercare su idealista.es per affitti per periodi più lunghi di 3/6 mesi o 1 anno.
Oppure, vi consiglio di dare un’occhiata sui siti web dei vari resort presenti sulle isole.
Molti, per la mancanza di turisti, hanno messo in affitto degli appartenenti molto carini e super accessoriati per periodi minimi di un mese a prezzi davvero convenienti (a partire da € 700,00 comprensivo di utenze, piscina e quando c’è palestra).
Io ho preso un appartamento privato con camera da letto, soggiorno con cucina, divano letto, bagno, terrazzino e possibilità di usare palestra e piscina del resort all’ Atlantic Garden Beach Mate a Fuerteventura, in pieno centro a Corralejo a due passi dal supermercato Campanario e mi sto trovando davvero bene.
Fuerteventura
Mai come in questo periodo abbiamo tanto tempo libero che non riavremo mai più.
E allora, perché non approfittarne per decidere di trasferirsi alle Canarie?