viaggiare in treno

Dopo mesi di stop forzato dai viaggi a causa del Coronavirus, da giugno ho ripreso a viaggiare per l’Italia a pieno ritmo ed ho ripreso a viaggiare anche in treno con una certa frequenza.

Ho iniziato a luglio con il viaggio in treno da Napoli a Reggio Calabria con Frecciarossa per il progetto “Il mio viaggio in treno tra arte bellezza e sostenibilità. L’Italia riparte” percorrendo la nuova linea alta velocità che collega il Piemonte con la Calabria, poi per andare in Puglia a Mesagne, e da due mesi ho ricominciato a ripercorrere più volte al mese la tratta Napoli-Milano andata e ritorno con Italo.

viaggiare in treno

Ma cosa è cambiato nel viaggiare in treno?

E soprattutto, è sicuro viaggiare in treno?

Da prima della pandemia sono cambiate tantissime cose nel modo di viaggiare, anche in treno, per rendere i viaggi più sicuri e rispettare le normative anti contagio.

Viaggiare in treno al giorno d’oggi è completamente diverso da come si viaggiava fino a qualche mese fa, ma in questo modo il viaggio è sicuramente più sicuro.

viaggiare in treno

Vediamo insieme le norme di sicurezza adottate a bordo dei treni Trenitalia e Italo.

Innanzitutto è obbligatorio l’uso della mascherina per tutto il tempo del viaggio (ancora prima dell’attuazione del nuovo DPCM che impone l’uso della mascherina sempre anche all’aperto);

In secondo luogo sono state apportate delle segnaletiche nei treni ad indicare le porte di entrata e uscita, onde evitare di scontrarsi faccia a faccia con gli altri passeggeri;

viaggiare in treno

Sono state inserire delle colonnine di disinfettante mani in ogni corridoio (sia per i treni Trenitalia che Italo) per consentire di lavarsi le mani prima di premere il pulsante di apertura porte tra un vagone ed un altro;

Ed infine i treni viaggiano con il 50% dei passeggeri. Infatti, non è possibile più prenotare tutti i posti a sedere, ma solo posti alternati.

Il che vuol dire che non si hanno più vicini di posto o dirimpettai, ma i posti possono essere prenotati a x, in modo tale da garantire il distanziamento sociale.

viaggiare in treno

Questa cosa, da una parte mi dispiace perchè in treno durante i miei lunghi viaggi nella tratta Napoli-Milano ho fatto tantissime conoscenze e instaurato molte belle amicizie, con alcune delle quali continuo a sentirmi, dall’altra rende sicuramente più sicuro il viaggio in treno, in quando, una volta saliti sulla propria carrozza ed occupato il proprio posto, si evitano tutti i contatti con gli altri passeggeri.

Motivo per cui mi sento di dire che il treno ad oggi è un mezzo sicuro per viaggiare, avendolo preso già parecchie volte da luglio 2020.

Inoltre, ogni treno viene sanificato prima della partenza e quando arriva ad esempio a Napoli da Torino o Milano, resta fermo in stazione anche un’ora prima di ripartire per un nuovo viaggio. Cosa che invece non avveniva prima.

viaggiare in treno

Trenitalia, inoltre, ha adottato un’ulteriore misura di sicurezza a bordo dei suoi treni, consegnando un welcome on board “RiparTIAMO Italia”  a tutti i passeggeri dei treni Intercity, Frecciarossa, Frecciabianca e Freccia Argento con all’interno una mascherina chirurgica, un paio di guanti di lattice, un poggia testa mono uso e bustine mono dose di gel sanificante per le mani.

Insomma, viaggiare in treno per me continua ad essere comodo e sicuro, nonostante tutto.

viaggiare in treno

Offerte e sconti

Purtroppo, a causa dei posti limitati su ogni treno, non si trovano più offerte a prezzi scontatissimi online. Consiglio però di prenotare sempre con anticipo i propri biglietti del treno e di iscriversi ai programmi fedeltà di entrambe le compagnie Trenitalia e Italo, per usufruire delle offerte riservate ai loro iscritti.

In questo modo io riesco a risparmiare anche € 20,00 a tratta per ogni treno Napoli-Milano e viceversa.

E voi avete ripreso a viaggiare in treno?

viaggiare in treno

Qui trovate il mio video del viaggio in treno da Napoli a Reggio Calabria

made with by Medialabs