Portopalo di Capo Passero

Ieri ho parlato del mio viaggio in camper on the road per la Sicilia in radio e, dalle domande che mi hanno fatto, ho capito che molte cose che spesso si danno per scontate in realtà non lo sono.

Un viaggio in camper è un viaggio che ti cambia sicuramente il modo di percepire il viaggiare e la vacanza. Ti regala un senso di libertà e di contatto con la natura che nessun altro viaggio sa fare.

Non hai bisogno di prenotare un hotel, ma devi solo partire e decidere la meta. E, se durante il viaggio vuoi cambiare programma, puoi farlo senza problemi, perchè avrai sempre la tua “casa” con tutte le comodità dietro e potrai fermarti a dormire dove vuoi (o quasi).

Una vacanza in camper è sicuramente ottimale in un periodo come quello che stiamo vivendo perchè garantisce il distanziamento sociale e permette di girare per posti noti e meno noti mantenendo il distanziamento sociale.

Se è un’esperienza che non hai mai fatto, ma ti piacerebbe farla, io la consiglio vivamente. Ci sono però delle cose che devi assolutamente sapere prima di noleggiare il camper.

Vediamole insieme.

Sicilia in camper

1. Per noleggiare un camper basta la patente B.

Non c’è quindi bisogno di una patente particolare. Guidare il camper è un pò come guidare la macchina, con l’unica differenza che è leggermente più grande. Bisogna però fare attenzione alle manovre soprattutto in strade strette e nelle curve, che bisogna prenderle più larghe tenendo in considerazione la lunghezza e l’altezza del camper.

2.La biancheria non è inclusa nel noleggio

La biancheria non è inclusa nel noleggio, ma se la si vuole, bisogna chiederlo espressamente al noleggiatore e la si noleggia con un costo extra. Lo stesso per la prima fornitura di acqua, pasta, olio, ecc. Non è compresa nel noleggio del camper ma bisogna andare a fare la spesa.

3.Pianificare bene prima tutto l’itinerario del viaggio

E’ importante pianificare con anticipo l’itinerario del viaggio, poichè ci sono dei posti non facilmente raggiungibili con il camper. Ad esempio, nel mio viaggio in Sicilia in camper, ho dovuto rinunciare di visitare Ragusa Hybla e Noto perchè non c’erano aree sosta camper.

Sicilia in camper

4. Verificare dove si trovano le aree sosta camper per fermarsi per la notte.

Possono essere camping adatti a camperisti, dove poter fare rifornimento di acqua per il camper e svuotare il wc, oppure aree sosta.

Esistono delle app per camperisti che consigliano le strade più adatte per i camper, come evitare strade troppo strette o con ponti troppo bassi dove il camper non passerebbe e segnalano tutte le aree di sosta in cui potersi fermare.

camping Rinaura

5. Limitare i consumi

Limitare il consumo di acqua ed elettricità quando si è in libera (che nel gergo tecnico vuol dire quando si parcheggia il camper in una zona non attrezzata). Infatti il serbatoio di acqua del camper non è grandissimo e c’è il rischio di rimanere senza acqua.

6. In libera funziona solo una presa di corrente

Quando il camper non è attaccato ad un generatore di energia elettrica, c’è una sola presa di corrente che funziona in tutto il camper e generalmente si trova vicino al posto di guida.

7. Ricordarsi di chiudere tutto prima di partire

Quando si è in viaggio, bisogna chiudere ermeticamente tutti le finestre e tutti gli sportelli di mobili ed armadi ed evitare di lasciare oggetti appoggiati su tavoli o mensole, altrimenti si corre il rischio di far cadere e rompere tutto.

Sicilia in camper

8. Si può riposare mentre si viaggia

Quando si è in viaggio, mentre il guidatore guida, ci si può muovere tranquillamente nel retro del camper, dormire sul letto o essere seduti sul divanetto, facendo attenzione però a spostamenti da un lato all’altro del camper e ad eventuali frenate brusche, che possono essere pericolose.

9.Bisogna svuotare il wc e riempire l’acqua

Bisogna svuotare il wc del camper e fare rifornimento di acqua almeno ogni 2 o 3 giorni. Questa è la parte più antipatica de3l viaggio in camper, ma quella che allo stesso tempo rende il viaggio più comodo avendo sempre tutto a portata di mano: bagno, doccia, lavandino, anche in autostrada.

10. Avrai sempre tutte le tue comodità con te

Potrai fare un on the road di una settimana, di un mese o anche più, avendo sempre dietro tutto l’occorrente e potrai svegliarti ogni mattina in un posto diverso senza dover fare e disfare la valigia ogni volta, ma avendo tutti i tuoi vestiti e tutto ciò che ti serve per il viaggio perfettamente sistemati in cassetti e armadi dal primo all’ultimo giorno del viaggio.

Sicilia in Camper

made with by Medialabs