crema solare
Fonte: shutterstock

Prima di pianificare il tuo viaggio assicurati di portar con te gli oggetti giusti, sopratutto se la tua meta è soleggiata, la crema solare può essere di vitale importanza, scopriamo perché in questo articolo.

Finalmente è arrivato il momento delle vacanze. Quei giorni tanto sognati durante il lockdown, finalmente sono arrivati. Chi le ha programmate a giugno, chi al solito preferisce l’organizzazione last minute, la parola d’ordine è relax. Le mete? Le più disparate, dal mare alla montagna, fino alle nostre meravigliose città d’arte che tutto il mondo ci invidia.

Ma cosa fare prima di partire? Ovviamente capire cosa è necessario portare.

Per prima cosa focalizzatevi sulla meta, sul meteo che troverete e sul tipo di vacanza che andrete a fare. Un evento mondano o un’escursione in montagna? Il segreto è pianificare, fare una lista di ciò che è indispensabile alle attività che andrete a svolgere. Mai esagerare, perché finirete per dimenticare quegli oggetti essenziali che potrebbero salvarvi da situazioni spiacevoli.

Ricordiamoci che è estate, e anche se i luoghi o il tipo di vacanza che si andrà a fare può essere differente, bisogna tenere presente il caldo, il sole e le alte temperature. Idratarsi spesso, utilizzare capi leggeri e copricapi e soprattutto portare con se le creme solari.

Ecco perché è importante portare la crema solare in vacanza

Lo scopo della crema solare è quello di agire come schermo di protezione contro i raggi ultravioletti, è dotata di filtri chimici e di filtri fisici. I filtri fisici riflettono e disperdono i raggi solari, i filtri chimici, invece, grazie alla presenza di molecole organiche complesse, assorbono l’energia dei raggi solari e la restituiscono, anche se in parte, sotto forma di calore. I raggi respinti sono i famosi UVA e UVB.

Tali prodotti, quindi, sono un vero e proprio alleato per evitare i danni causati dai raggi UV come invecchiamento della pelle, scottature e persino alcune forme di tumore. Non importa se siamo in città, o in montagna, la crema solare è d’obbligo in ogni luogo, non solo al mare. I raggi UV ci colpiscono anche in una giornata nuvolosa e allora qualcuno direbbe; Beh, ho la pelle scura, a cosa potrebbe servirmi una crema solare?

Se è vero che chi ha una carnagione molto chiara è più esposto alle scottature e agli arossamenti, e quindi molto spesso e per cautela si ricorre a fattori di protezione più alti, chi ha una pelle più scura o olivastra molto spesso non valuta il tempo di esposizione ai raggi solari, provocando inevitabilmente e senza accorgene gravissimi danni alla propria pelle. Quindi, seppur con un fattore di protezione inferiore, non trascurare mai l’utilizzo delle creme solari.

E i bambini? Loro, con la loro pelle molto più delicata, sono i più soggetti alle scottature, e sebbene non sia consigliata per loro l’esposizione al sole nelle ore più calde, ricordate sempre di proteggerli con una crema solare a protezione molto alta, con SPF superiore a 40, e che soprattutto sia resistente all’acqua, in modo da poterli lasciar giocare in tranquillità.

Di creme solari ne esistono di ogni tipo, è fondamentale tenere presente che il viso è la parte del corpo più esposta alle radiazioni solari e quindi conviene utilizzare una protezione più alta rispetto al resto del corpo. Detto questo mi raccomando occhio alla scadenza sul retro.

made with by Medialabs