parchi nazionali italiani
foto: unsplash

Ieri, 24 Maggio, si è celebrata la giornata la Giornata Europea dei Parchi per ricordare il giorno in cui venne aperto e instituito, nel 1909, il primo parco europeo, in Svezia.

Proprio come ha detto ieri il ministro dell’Ambiente Sergio Costa “i parchi nazionali sono uno scrigno della natura e bisogna garantirne la conservazione, ma anche la fruibilità“.

Ora più che mai in questo periodo di ripresa post-Covid, in cui tutti sentiamo la necessita e abbiamo il dovere come cittadini di non stare in posti chiusi e affollati, ma si preferiscono luoghi all’aria aperta, dobbiamo dimostrare quanto ci stia a cuore il nostro inestimabile patrimonio di biodiversità e la sua valorizzazione per quanto riguarda il turismo sostenibile.

Perciò oggi parleremo proprio di 10 parchi in Italia, tra i più belli, che ho selezionato appositamente per voi, per partire per una nuova scoperta all’insegna del nostro inestimabile patrimonio.

La storia dei parchi

La storia dei parchi nazionali in Italia ha inizio con la fondazione dell’attuale parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise negli anni ’20, nello specifico, inaugurato il 9 Settembre del 1922.

Poco dopo fu inaugurato anche il Parco del Gran Paradiso, posizionato tra Piemonte e Valle d’Aosta.

Con il passare degli anni in Italia si aggiunsero sempre più parchi alla lista, ma solo negli anni ’90 acquisirono l’importanza che si meritavano in tutto e per tutto, forse per il processo della sensibilizzazione per quanto riguarda l’ambiente e la natura.

Attualmente l’Italia è arrivata a quota 25 parchi nazionali con il parco nazionale di Pantelleria, ma ci sono ancora molti parchi da istituire!

Il suolo dei parchi nazionali ricopre oltre 15.000 km quadrati, che equivale al 6% circa del territorio italiano, secondo l’EUAP, che è l’Elenco ufficiale dell’aree naturali protette, ma non troviamo solo parchi in questo territorio, troviamo anche moltissimi aree protette tra cui riserve naturali statali, aree naturali protette nazionali, parchi naturali regionali e riserve naturali regionali.

 Ma vediamoli insieme.

panorama infreschi ph cilento in foto di angelo caiazzo
panorama infreschi ph cilento in foto di angelo caiazzo

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Questo splendido parco, tra i più antichi sul territorio nazionale, non è solo un parco fatto di natura rigogliosa e incontaminata, al suo interno sono presenti anche dei borghi, nello specifico ventiquattro, che coronano e rendono giustizia al meraviglioso sito in cui si trovano.

Ma le sorprese che riserva questo parco non finiscono qui!

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è anche la casa dell’orso bruno messicano, a cui il parco è legato strettamente per quanto riguarda la conservazione della specie, che ormai si è stabilito da molto tempo e rappresenta un po’ la mascotte del parco.

Il Parco si estende per di più nel territorio dei Monti Marsicani, nella Valle del Giovenco e in Val di Comino.

orso bruno messicano
foto: pexels

Parco Nazionale del Gran Paradiso

Situato tra il Piemonte e la Valle d’Aosta, il parco Nazionale del Gran Paradiso è il parco più antico in assoluto istituito in Italia nel 1922, le cui vette vennero inoltre dichiarate da Vittorio Emanuele II Riserva Reale di Caccia nel 1856.

Il nome non potrebbe descrivere meglio il posto, un vero e proprio paradiso in particolare per gli amanti della montagna e tutti coloro che amano dedicarsi a passeggiate in alta quota.

In estate il paesaggio si ricopre di fiori mentre per tutto il periodo invernale le vette più alte sfoggiano i loro incantevoli ghiacciai innevati.

Il parco è popolato da diverse specie di animali che corrono in libertà per tutto il parco, gli animali in questione sono: lo stambecco, nonché simbolo del Gran Paradiso, i camosci, le volpi, l’aquila e il gipeto.

Inoltre il parco ospita anche un giardino botanico dove sono coltivate specie montane di ogni genere.

Parco nazionale Gran Paradiso
foto: pixabay

Il Parco Nazionale dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio è il parco più grande d’Italia, ricopre oltre 130mila ettari di terreno, comprende 24 comuni e raggiunge un massimo di 3.095 metri sulle cime dell’Ortles.

parco nazionale dello stelvio
foto: pixabay

Situato sulle Alpi della Lombardia e del Trentino-Alto Adige il parco è sorvegliato dall’aquila reale e dalle altre specie di animali che lo popolano, come i cervi, gli stambecchi e le marmotte.

Inoltre è considerato di grande importanza storica perché conserva strade, mulattiere militari, trincee e villaggi, testimoni della Grande Guerra.

Non è ideale per tutti coloro che vogliono fare delle passeggiate perché essendo in alta quota e composto da un territorio roccioso e montuoso, rende le passeggiate molto impegnative, mentre le gite sono alla portata di tutti!

stelvio
foto: unsplash

 Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Il parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è situato nella suggestiva cornice delle Dolomiti Bellunesi, proclamate Patrimonio Unesco.

È una tappa senza dubbio imperdibile per tutti gli amanti dell’alta quota, degli amanti dell’avventura e di tutti coloro che amano scoprire bellezze uniche e rare degne di ripagare tutto lo sforzo impiegato per salire sulle maestose Dolomiti.

parco nazionali dellle dolomiti
foto: unslash

Nell’Altopiano Erera-Brendol-Piani Eterni, uno dei luoghi più affascinanti dell’area, è possibile ammirare la bellezza delle sue spettacolari grotte carsiche.

La flora di questo parco è composta principalmente di cardi, rododendri e stelle alpine, mentre il territorio in generale è caratterizzato da rupi, ghiaioni, prati montani e pascoli d’alta quota.

dolomiti bellunesi
foto: unsplash

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre, definito anche “Parco dell’uomo” , in Liguria, rappresenta uno dei fiori all’occhiello per l’Italia, oltre ad essere stato proclamato patrimonio dell’Unesco nel 1999.

Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso sono le cinque meravigliose terre racchiuse nel parco, caratterizzate da coste, strapiombi e incantevoli borghi tutti da scoprire e visitare.

La costa che lo compone è alta e frastagliata e sarà impossibile non essere inebriati dal profumo di timo e rosmarino che la ricoprono mentre il falco pellegrino sorvola e protegge il territorio.

La flora è composta da specie come il riccio, il tasso e la donnola. La fauna invece dal pino marittimo e dai castagneti.

Sono proposti e sono possibili molti tipi di Itinerari tematici e di sentieri per delle piacevoli passeggiate e per vivere un’esperienza tra cielo e mare di intenso fascino.

parco nazionale delle cinque terre
foto: pixabay

il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Questo parco abbraccia un tratto di mare tra Livorno e il promontorio dell’Argentario e comprende sette isole che sono: Capraia, Elba, Giannutri, Giglio, Gorgona, Montecristo e Pianosa.

Possiede una varietà di paesaggi molto vasta, oltre a parecchie bellezze a cui non si può assolutamente rinunciare di visitare.

Tra queste bellezze troviamo ad esempio il Santuario Internazionale dei Cetacei e il Santuario delle Farfalle dell’isola d’Elba.

isola d'elba
foto: unsplash

Il profumo di mirti ginepri, ginestre e lavanda inebriano l’intero arcipelago e si insinuano tra gli scogli oltre che tra i resti delle ville romane, tra spiagge, le torri, le rocche e tra i vecchi borghi caratterizzate da pace e armonia.

L’industria principale, prima dello scoppio del turismo, era l’industria mineraria che rappresentava la più grande risorsa economica delle isole. L’attività mineraria praticata del passato si riflette sullo stato attuale della vegetazione.

Per quanto riguarda invece la fauna nell’Arcipelago Toscano sono presente specie come i delfini, la cernia bruna e il pesce luna. È più difficile e raro invece trovare il capodoglio, la balenottera e la foca monaca.

parco nazionale dell'arcipelago toscano
foto: pixabay

Parco Nazionale del Vesuvio

Questo parco, istituito nel 1995, si sviluppa intorno al Vesuvio. La sua sede è collocata nel comune di Ottaviano, ma si estende lungo tutti i comuni che circumnavigano il Vesuvio, da Pompei, a Ercolano a San Sebastiano al Vesuvio, a Massa Di Somma.

Secondo la leggenda, tra i suoi boschi si trova la baracca della strega Amelia, che è un celebre personaggio di Walt Disney.

All’interno del Parco si trovano ben 11 sentieri diversi, perfetti per fare delle interessanti escursioni, come ad esempio quello della “Valle dell’Inferno”, la traversata del Monte Somma, la Riserva Naturale Tirone-Alto Vesuvio fino al percorso che porta al cratere del vulcano passando per boschi colorati da valeriana e ginestre.

Vi raccontiamo meglio di questo parco nell’articolo dedicato al “Tour alla scoperta del Parco Nazionale del Vesuvio“.

parco nazionale vesuvio

Il Parco Nazionale del Circeo

Ciò che caratterizza il Parco Nazionale del Circeo, è la sua forma a mezzaluna, che rappresenta la Duna litoranea.

Venne Istituito durante il ventennio fascista a seguito della bonifica del luogo ed oggi si estende lungo il tratto di litorale tra Anzio e Terracina e percorre la costa dalle Falde del Circeo, posto di grande importanza mitologica perché rappresenta, nell’opera di Ulisse, la dimora della maga Circe.

parco nazionale del circeo
foto prese dal sito ufficiale del parco del circeo: http://www.parcocirceo.it/index.php

Oggi rappresenta un esempio di biodiversità nel nostro Paese.

Prende il nome dal suo promontorio ed è visitabile sia a piedi sia in bicicletta grazie ai numerosi percorsi ciclabili, durante la vostra passeggiata o biciclettata che sia incontrerete un sottobosco ricchissimo e forse avrete l’occasione di incrociare cinghiali, strettamente nella stagione autunnale, oltre che respirare l’odore dell’alloro.

Se avrete caldo, niente paura! Avete la possibilità di tuffarvi nelle splendide acque di questo paradiso terrestre

ginepro fenicio parco del circeo
foto prese dal sito ufficiale del parco del circeo: http://www.parcocirceo.it/index.php

Parco Nazionale della Sila

La Sila sorge nel mezzo di una lingua di terra lunga e stretta situata al centro del Mediterraneo nella regione Calabria.

Le sue caratteristiche geologiche, consistono in una serie di paesaggi unici, anche a livello europeo oltre che mondiale.

sila

Interamente coperta di alberi, viene per questo chiamata anche “Gran Bosco d’Italia”, ed è stata sfruttata per molto tempo per la costruzione di navi, case, chiese, sin dall’antichità.

Il Parco Nazionale della Sila, che per 73.695 km coinvolge territorialmente tre delle cinque province calabresi: la Provincia di Catanzaro, la Provincia di Cosenza e la Provincia di Crotone.

Al suo interno il Parco nazionale della Sila custodisce uno dei più significativi sistemi di biodiversità. Il simbolo del Parco è il lupo, specie depredata per secoli e fortunatamente sopravvissuta fino al 1970, anno in cui venne istituita una legge a favore della sua salvaguardia. Se siete fortunati, riuscirete anche ad incontrarlo, ma non abbiate paura, perchè è lui ad avere paura di voi!

Per maggiori informazioni, leggi l’articolo “Tour nel Parco Nazionale della Sila“.

parco nazionale della sila

Parco Nazionale del Cilento

Il Parco Nazionale del Cilento, in provincia di Salerno, è il primo parco italiano a diventare Geoparco dopo essere stato proclamato patrimonio dell’Unesco e per ovvie ragioni vale la pena recarsi a visitarlo!

Essendo al centro del Mediterraneo, ospita sia una fauna che una flora molto interessanti, oltre al fatto che nei suoi dintorni, si trovano luoghi turistici di rilievo che non si possono assolutamente lasciar scappare come le Paestum, le meravigliose Grotte di Capo Palinuro, borghi e santuari.

Il Parco Nazionale del Cilento sarà senza dubbio una delle favole più belle che abbiate mai visto!

Per maggiori informazioni leggi anche “Itinerario alla scoperta del Cilento“.

Gole del Sammaro
Gole del Sammaro

Oltre ai 10 appena elencati, come vi accennavo, ci sono altri 15 parchi in Italia. ve li elenchiamo di seguito.

Lista di tutti i parchi nazionali

  • Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
  • Parco nazionale del Gran Paradiso
  • Parco nazionale del Circeo
  • Parco nazionale dello Stelvio
  • Parco nazionale dell’Aspromonte
  • Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi
  • Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
  • Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni
  • Parco nazionale della Majella
  • Parco nazionale del Gargano
  • Parco nazionale della Val Grande
  • Parco nazionale del Pollino
  • Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
  • Parco nazionale dei Monti Sibillini
  • Parco nazionale Arcipelago di La Maddalena
  • Parco nazionale del Vesuvio
  • Parco nazionale Arcipelago Toscano
  • Parco nazionale dell’Asinara
  • Parco nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu
  • Parco nazionale delle Cinque Terre
  • Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano
  • Parco nazionale della Sila
  • Parco nazionale dell’Alta Murgia
  • Parco nazionale dell’Appennino Lucano-Val d’Agri-Lagonegrese
  • Parco nazionale dell’Isola di Pantelleria

Total
38
Shares
made with by Medialabs