Oggi inauguriamo una nuova rubrica sul blog, quella inerente le ricette dal mondo!

Visto che in questo periodo di lockdown dobbiamo restare a casa e non possiamo viaggiare fisicamente, possiamo continuare a farlo attraverso i gusti ed i sapori dei viaggi che più ci hanno emozionato.

Ed ho deciso di iniziare con uno dei miei piatti preferiti: la moussaka greca, una sorta di sformato di melanzane e carne macinata!

Me ne sono innamorata dalla prima volta che sono stata in Grecia, a Cefalonia, quando avevo circa 20 anni. Ho avuto modo poi di apprezzarla ulteriormente durante la mia estate on the road tra le Isole Cicladi da Mykonos a Santorini, passando per Paros, Naxos e Ios fino ad Atene.

Ho provato più volte a rifarla a casa e devo dire che il risultato è stato piuttosto soddisfacente.

Il punto di forza di questo piatto greco è sicuramente il sapore delle melanzane e della carne macinata. Per questo motivo è molto importante utilizzare melanzane fresche.

In realtà questo piatto ha origini turche, infatti non è altro che l’interpretazione greca di un piatto turco molto antico e diffuso in tutti i Balcani con piccole varianti.

Io vi preparerò però la ricetta originale greca.

Ingredienti:

1 kg di melanzane
160 ml di olio vegetale
una cipolla grande tritata finemente
450 gr di carne macinata di manzo
un bicchiere di vino bianco
750 gr. di passata di pomodori
sale, pepe, origano,
1 pizzico di cannella
1 pizzico noce moscata
400 gr. di patate

per la besciamella
500 gr. di latte di soya (per intolleranti al lattosio)
50 gr. di farina
30 gr.  margarina
1/2 cucchiaio di sale
1 pizzico di noce moscata

Preparazione:

La Moussaka va’ cotta in forno possibilmente in una teglia di circa 25×25 cm o 39×28 cm.

Per riuscire a gestire meglio la preparazione della Moussaka, la carne può essere preparata anche il giorno prima. Le melanzane invece vanno necessariamente cotte il giorno stesso della preparazione.

Ma iniziamo con la preparazione:

 Iniziare con il soffriggere la cipolla tritata in due cucchiai d’olio fino a farla imbrunire.
Aggiungere quindi la carne e cuocere tutto insieme fino a che la carne comincia a cambiare colore.

A questo punto aggiungere il vino, la passata di pomodoro, le spezie (cannella e noce moscata), il sale e il pepe. Coprire e cuocere per 20 minuti nel caso del pomodorino fresco (1 ora se invece si è usata la passata di pomodori) fino a quando l’acqua di cottura della carne si sarà assorbita completamente, girando di tanto in tanto per evitare che si attacchi.

Tagliare le estremità delle melanzane, senza però sbucciarle. Sciacquarle e ricavarne fette di meno di un cm nel senso della lunghezza. Immergerle in acqua salata per 30 minuti, fino a che non uscirà un liquido scuro ed amarognolo, quindi strizzarle con delicatezza, sciacquarle e strizzarle di nuovo, per poi lasciarle scolare su uno scolapasta.

 Friggetele in olio di semi e a fuoco basso finchè diventeranno leggermente dorate da entrambe i lati, quindi lasciarle scolare dall’olio su della carta assorbente. Se si preferisce una versione più leggera, allora si può abbandonare la frittura, semplicemente cuocendo le fette di melanzane (spennellate appena d’olio) in forno o grigliandole.

Nel frattempo sbucciate le patate, tagliatele a fettine sottili e lessatele per 5 minuti in acqua salata. Poi scolatele poggiandole delicatamente in uno scolapasta o su di uno strofinaccio pulito, senza spezzarle ed infine friggetele come per le melanzane.

Ultima preparazione riguarda la besciamella:

con il bimby

Inserire 500 gr. di latte di soya (per intolleranti al lattosio), 50 gr. di farina, 30 gr. di margarina, 1/2 cucchiaio di sale, 1 pizzico di noce moscata nel boccale e cuocere 7 minuti a temperatura 90° velocità 4.

 L’assemblamento della moussaka:

 A questo punto si può cominciare ad assemblare la Moussaka.

Il primo strato va’ formato con le patate.

Poi va formato un secondo strato con metà delle fettine di melanzane.

Quindi si ricopre con il composto di carne macinata e di nuovo uno strato di melanzane.

L’ultimo strato va fatto con la besciamella precedentemente preparata e cosparsa di pane grattugiato.

In Grecia usano la kefalograviera o il kefalotiri. La kefalograviera è un formaggio di pasta dura, un po’ salato e parecchio saporito che si produce con il latte di ovino. Il kefalotiri invece è molto duro ed è fatto con una combinazione di latte di capra e di pecora ed ha un gusto più deciso.Tutti e due vengono usati per grattare sopra la pasta e in vari piatti come anche a mousakas, quindi in Italia possiamo usare tranquillamente il parmigiano o il pecorino romano.

Cuocere in forno preriscaldando a 180° per circa 1 ora, finchè la besciamella non diventa dorata e si crea una bella crosta!

Lasciar raffreddare almeno 10 minuti prima di servire per solidificare tutto ed evitare che le fette di moussaka si sfaldino nel piatto.

E dopo 2 ore e mezzo di preparazione…Buon appetito!

Fatemi sapere com’è venuta!

In attesa di altre ricette dal mondo, vi segnalo che gestisco anche un blog di cucina insieme a mia sorella Flavia ->

https://www.lericettediannaeflavia.com/

Anna

Total
2
Shares
made with by Medialabs