Ritorna la rubrica ricette dal mondo. Questa volta facciamo un viaggio culinario in Giordania e proviamo a preparare il Mutabbal (O Baba Ghanoush), ossia una crema di melanzane speziata tipica della cucina libanese che si è soliti mangiare come antipasto (mezzè) insieme ad altri 4 o 5 piatti, tra cui non mancano mai hummus e pane arabo.

Abbiamo particolarmente apprezzato questo piatto durante il nostro viaggio in Giordania, al punto che non mancava mai tra i nostri antipasti a pranzo e cena.

Il Mutabbal (O Baba Ghanoush) è buonissimo in tutto il paese, anche se ammetto di aver mangiato il più buono da khubza & Seneya ad Aqaba, dove ce l’hanno servito con dei chicchi di melagrana.

E allora, visto che in questi giorni non si può viaggiare, io continuo a farlo con la mente attraverso i sapori dei piatti tipici dei paesi che ho visitato.

Questa volta vi porto in Giordania, attraverso la ricetta di uno dei mezzè (antipasti) più buoni del paese a base di crema di melanzane (che se non l’avete capito, a me piacciono molto).

Questa buonissima salsa, caratterizzata dal profumo affumicato delle melanzane cotte alla fiamma, è conosciuta anche con altri nomi  perché, secondo la tradizione, viene chiamato Baba Ghanoush o Mutabbal, o Caviale di Melanzane, in base a come vengono condite le melanzane, a seconda del luogo di preparazione (Siria, Libano, Egitto o Giordania).

Io vi indicherò la ricetta Giordana con chicchi di melagrana e tahine, se preferite non usare la tahine, preparerete il  Baba Ghanoush, che  tradotto vuol dire “un padre viziato da troppe coccole” al quale si aggiunge melassa di melagrana, peperoni verdi o pomodori al posto della tahine.

Il suo aspetto è molto simile a quello dell’hummus, e proprio per questo motivo, non incorrete nell’errore di chiamarla hummus di melanzane per via della tahina, presente in entrambe le ricette e la consistenza cremosa. “Hummus”, infatti, in arabo significa “ceci” e per hummus intendiamo solo la tahina con i ceci.

 

Ingredienti per 4 persone:

1 melanzana grande
1 spicchio di aglio
1 limone spremuto
3 cucchiai di tahine
2 cucchiai di olio d’oliva
1 pizzico di sale
chicchi di melagrana per guarnire
prezzemolo tritato

Preparazione:

  • Tagliate a metà la melanzana per il senso della lunghezza, salatela e fatela scolare in uno scolapasta per circa 30 minuti;
  • Passati i 30 minuti, avvolgetela in carta stagnola e mettetela a cuocere per circa 40 minuti sulla griglia del forno preriscaldato a 200°C;
  • Quando la polpa è diventata morbidissima, spellate la melanzana e mettetela poi in un frullatore con l’aglio, il limone e la tahina;
  • Frullate fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea.
  • A questo punto, impiattatela in un vassoietto facendo dei piccoli solchi con un cucchiaino ed aggiungete l’olio e il prezzemolo tritato.
  • Per dare colore, aggiungete o chicchi di melograno o un rametto di menta.

Ed ora non vi resta che gustarvi il buonissimo Mutabbal (O Baba Ghanoush)!

Total
1
Shares
made with by Medialabs