Tendenzialmente si tende ad andare in Norvegia in estate per vedere il midnight sun o in inverno per l’aurora boreale.
Ma la Norvegia è bella tutto l’anno. Ogni stagione ha i suoi colori che la rendono unica ed il periodo che va da ottobre ad aprile, poi, considerato la stagione dei vichinghi, è davvero magico!
Io ci sono stata per la prima volta lo scorso luglio e me ne sono innamorata, poi lo scorso 14 novembre sono stata alla presentazione dei Fiordi Norvegesi a Milano e mi è venuta subito voglia di partire per rivederla anche nelle altre stagioni.

Durante la serata, che si è svolta alla Scuola di Cucina Italiana, ho avuto modo di degustare alcuni piatti norvegesi davvero buonissimi, come le  mini “svele” (traditional Norwegian Fiat Cake), il “Fanaost” da  Osteegarden che ha vinto il premio del World Cheese Award, il Braised Lam Patè, il Marrowbone with herbs, il Plukkfish a la 2019 e per concludere il dessert Dark chocolate from FJAK. Avevo già apprezzato la cucina norvegese durante il mio viaggio in Norvegia e con questa cena l’ho amata ancora di più!
Ma prossimamente ve ne parlerò in modo dettagliato.
Durante la serata ho appreso anche un modo di dire norvegese molto simpatico:  “To go Viking”, che veniva utilizzato in origine dai Norvegesi per descrivere il viaggiare oltremare. Perché i Vichinghi erano esploratori, salpavano dai fiordi per avventure verso l’ignoto. Viaggiavano, commerciavano, saccheggiavano ed esploravano il mondo attorno a loro. Oggi i discendenti dei Vichinghi sono i Norvegesi. Le spade e gli elmi non ci sono più, ma il loro spirito vive ancora.
Da ottobre ad aprile, in quella che chiamiamo la stagione dei Vichinghi, la Norvegia dei Fiordi ha qualcosa di unico da offrire: contrasti unici che nessun’altra stagione riesce ad offrire.
Dai fiordi cristallini avvolti nella nebbia alle soleggiate giornate autunnali. Dalle isole e dagli scogli della costa alle ripide e maestose montagne dalle cime innevate. Buie notti stellati seguite da luminose mattine con l’aria più fresca che si possa immaginare. Il silenzio e l’atmosfera mistica, quasi fiabesca, penetrano nell’anima.
Esplorare i fiordi in periodi insoliti significa godersi i panorami più spettacolari senza folla e senza fretta, a un ritmo rilassato e tranquillo. Grandi città e piccoli villaggi offrono ristoranti che servono specialità locali fatte con ingredienti di stagione. In tutta la regione si trovano opportunità per conoscere la cultura e la storia della gente della Norvegia dei fiordi. Tantissime sono anche le attività tra cui scegliere in questo periodo dell’anno, sciare, pescare, fare passeggiate con le ciaspole e safari in gommone.
Quindi, se volete vivere la Norvegia come dei veri vichinghi, non vi resta che partire in questi mesi e… to go Viking!
Total
3
Shares
made with by Medialabs