Da quando esistono i social, ormai è abitudine consueta per molti fotografare il cibo ed i piatti che si mangiano. Ma se ciò deve essere fatto a livello professionale, iniziano le prime difficoltà.

Lo food photography non è infatti così semplice. Bisogna fare degli scatti che esaltino i colori e la composizione dei piatti, che faccia venire voglia di mangiarli e che faccia quasi sentire il loro profumo.

Come fare?

La luce

Innanzitutto bisogna prestare molta attenzione alla luce. Un ambiente poco illuminato e con tante ombre, può compromettere la chiarezza del piatto.

E’ importante quindi dotarsi di un faretto di quelli portatili, oppure usare la torcia dello smartphone per illuminare il piatto.

E’ consigliabile evitare di usare il flash perché rischierebbe di appiattire la foto.

L’obiettivo

Anche l’obiettivo giusto è molto importante per scattare una foto di cibo e piatti. Bisogna infatti prestare molta attenzione alla lunghezza focale dei diversi tipi di obiettivi. La “luminosità” di un obiettivo fotografico dipende da due diversi fattori. Il primo è il diametro della lente frontale, il secondo è la lunghezza focale.

La capacità della tua fotocamera e la qualità delle tue fotografie dipendono in maniera imprescindibile dall’obiettivo che sceglierai di acquistare. Per le foto di cibo, i migliori sono sicuramente gli obiettivi a focale fissa.

Qualora si usasse invece uno smartphone, è utile usare la funzione “ritratto” che mette a fuoco il piatto e sfoca lo sfondo.

Crea il set

Molto importante anche tutto ciò che è di contorno al piatto. Cerca di evitare di riprendere in foto briciole di pane, posate sporche o elementi di disturbo, ma cerca di creare il tuo set che sia quanto più pulito e appetibile possibile. Il set non deve essere necessariamente la cucina o il tavolo da pranzo, ma si può collocare il piatto anche su una terrazza con lo sfondo del mare, della montagna, ecc.

L’angolazione dei piatti

Molto importante anche l’angolazione con la quale si fotografa il cibo, che deve essere a metà altezza, a circa 30°, in modo tale che gli dia profondità e ne esalti tutte le componenti.

Foto On The Table

Con l’avvento di Instagram, sono andate molto in voga le foto “on the tale” ossia le foto dall’alto dei piatti magari con elementi di contorno come le mani che prendono qualche pezzo.

Per l’on the table, c’è bisogno di una sedia  di una scala per fotografare in modo perfettamente simmetrico dall’alto il cibo, ed il supporto di qualcuno che presti le proprie mani per la fotografia.

Programmi di editing

Molto importante poi usare programmi di editing con Snapseed o Lightroom, in grado di esaltare i colori dei piatti e creare l’effetto wow.

Evita foto sfocate.

made with by Medialabs