Finito agosto non è detto che siano finite anche le vacanze.

Se avete deciso di visitare la bella Napoli nel mese di settembre, non perdetevi il Bufala Fest, la festa della filiera bufalina (non solo mozzarella), sul lungomare Caracciolo.

Un grande villaggio davanti alle bellezze del Golfo di Napoli, con l’obiettivo di esaltare il concetto di Benessere, tema di questa edizione, e le peculiarità della filiera bufalina, legata al successo nel mondo della mozzarella ma che può dare di più con il sapore e le proprietà della sua carne.

Il Bufala Fest è iniziato sabato 31 agosto ed andrà avanti fino a domenica 8 settembre offrendo al pubblico circa 50 stand di food, tra mozzarella, carne in tutte le sue declinazioni, pizze, dolci e tanto altro, il tutto esclusivamente a base di prodotti della filiera bufalina.

Non solo buon cibo ma anche tanti spettacoli con musica e comicità, gli show cooking degli chef stellati e cinque workshop tematici con operatori, esperti e rappresentanti delle istituzioni.

Il Bufala Fest è organizzato dalla Diciassette Eventi, in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP ed il patrocinio di Regione Campania e Comune di Napoli.

Io ho partecipato a due degli eventi esclusivi della kermesse.

Domenica sono stata a pranzo nell’area Miramare Exclusive dove per la prima volta si sono riunite  “Le Centenarie”, l’Unione Pizzerie Storiche Napoletane. 

Le centenarie sono le pizzerie di Napoli che generazione dopo generazione sono attive da più di 100 anni e che hanno esportato l’arte della pizza napoletana in tutto il mondo.

Unite, ci hanno fatto degustare le vere pizze napoletane, margherita e marinara, e la classica frittura di paranza napoletana (crocchè, frittatine di pasta e zeppoline).

L’evento è stato davvero esclusivo perché per la prima volta in un evento food, tutte le tredici pizzerie aderenti all’Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le Centenarie” sono presenti, ciascuna con un proprio stand ed ognuna con una ricetta ad hoc per la manifestazione, prevedendo l’utilizzo di almeno un prodotto della filiera bufalina.

Tra Le Pizzerie:

STARITA A MATERDEI

Pizzeria Gorizia 1916

L’Antica Pizzeria Da Michele

Pizzeria Trianon da Ciro di Angelo Greco & Co.

Pizzeria Capasso a Porta San Gennaro dal 1847

Lombardi 1892

Pizzeria Cafasso Fuorigrotta.

Ieri invece sono stata alla cena esclusiva organizzata dal consorzio della mozzarella di bufala campana dop che vi ha fatto degustare piatti gourmet a base di bufala abbinati ad un Lacryma Christi del Vesuvio bianco e rosso.

“Non solo mozzarella” è il messaggio chiaro degli organizzatori Antonio Rea e Francesco Sorrentino, perché la rassegna approfondirà tutti gli aspetti del bufalo, a cominciare dalla carne, che ha proprietà nutritive eccezionali e poco conosciute.  La carne di bufalo è infatti una carne rossa che si presta molto bene alle diverse esigenze alimentari, soprattutto di chi soffre di ipercolestrolemia, grazie all’assenza di grasso di infiltrazione all’interno della massa muscolare: la carne di bufalo contiene una percentuale di grasso più bassa di circa 4 punti rispetto alla carne bovina (15% vs. 19%) ed un buon rapporto fra grassi saturi e insaturi, indispensabili nella lotta al colesterolo.

Potenzialità che ben si sposano con il concetto di Benessere, tema guida della quinta edizione di Bufala Fest, in quanto il comparto food è in progressivo e rapido cambiamento. Mai come oggi “siamo ciò che mangiamo”. Il ritorno alle sane origini e la riscoperta delle tradizioni che stanno scomparendo sono il segnale forte della voglia di ritrovare un benessere perduto.  Questo e molto altro ancora caratterizzerà la prossima edizione di Bufala Fest – non solo mozzarella.

L’accesso al Villaggio di Bufala Fest è gratuito, così come la visione degli spettacoli e gli show coking degli chef stellati. Per coloro i quali vorranno gustare le prelibatezze gastronomiche proposte dai nostri espositori, sono previste tre tipologie di ticket:

 

  • Menù Adulto del costo di euro 15,00 e comprende: 1 pasto; 1 bevanda; 1 dolce o gelato o salato; 1 caffè; 1 liquore.
  • Menù Bambino del costo di euro 12,00 e comprende: 1 pizza o panino; 1 bevanda analcolica; 1 graffa o 1 gelato.
  • Menù Gluten Free del costo di euro 13,00 e comprende: 1 pizza; 1 bevanda e 1 dolce.

Inoltre, sul sito ufficiale dell’evento è prevista la sezione “Salta la Fila” dalla quale è possibile acquistare in anticipo le diverse tipologie di ticket, consentendo un duplice vantaggio:

  • Risparmio di 1 euro per ogni ticket acquistato.
  • Evitare la coda alle casse.

Giorni e Orari di Apertura

Il Villaggio di Bufala Fest osserverà i seguenti orari di apertura e chiusura:

  • Dalle ore 11:30 alle ore 16:00 e dalle ore 18:00 alle ore 24:00 nei seguenti giorni: 

Sabato 31 Agosto, Domenica 1° settembre, Venerdì 6 settembre, Sabato 7 settembre e Domenica 8 settembre.

  • Dalle ore 18:00 alle ore 24:00 nei seguenti giorni:

Lunedì 2 settembre, martedì 3 settembre, mercoledì 4 settembre e giovedì 5 settembre.

Domenica 8 settembre, gran finale con una delle massime espressioni dell’arte partenopea, ovvero Sal Da Vinci che regalerà alla sua città una serata indimenticabile.

Il Bufala Fest è solo uno dei tanti appuntamenti enogastronomici di Napoli. Quindi, se siete dei buongustai, dovete assolutamente venire in questa bella città dove tra pizza, dolci e fritturine varie sono certa che diventerà anche la vostra destinazione enogastronomica del cuore.

made with by Medialabs