Sarò un’inguaribile romantica, ma ho sempre sognato di dormire sotto un cielo stellato.
Certo, l’umidità della notte non è il massimo ma… il sogno è diventato realtà grazie alla bubble room trasparente, una sorta di igloo in pvc trasparente dove è possibile dormire a contatto con la natura lontano dalla tecnologia e ammirare il cielo stellato per tutta la notte con tutti (o quasi) i comfort!
Per farlo, non c’è stato bisogno di fare troppi km e andare in posti tanto lontani, ma dall’estate scorsa è possibile dormire in una bubble room nel bosco anche in Puglia, e di preciso a Biccari, sui Monti Dauni, proprio in riva al lago Pescara!
Un’esperienza pazzesca e molto adrenalinica che consiglio a tutti di fare almeno una volta nella vita!

L’idea è nata dal sindaco del comune di Biccari per promuovere il turismo Green nella zona, già resa molto attiva grazie al parco Daunia Avventura e alle casette sull’albero poco distanti.
Arrivare alla bubble room è piuttosto semplice, ci si arriva facilmente con l’auto e poi bisogna fare un piccolo sentiero per addentrarsi nel bosco.
Al momento c’è una sola bubble room immersa nel verde dei Monti Dauni dove è possibile vivere una vera esperienza wild a contatto con la natura, quindi, se siete interessati a vivere anche voi questa esperienza, vi consiglio di prenotare con molto anticipo!
Ammetto che l’idea di dormire da sola nel bosco all’inizio mi ha entusiasmato tantissimo, ma poi mi ha creato anche un po’ di sensazione di paura. Forse perché ho raggiunto la bubble room quando già era notte e mi sono vista completamente spaesata nel bosco perché non avevo idea di dove mi trovassi.
Paura che è svanita quando ho spento tutte le luci e davanti a me c’era solo lo spettacolo delle stelle… che ho ammirato per ore mentre ero comodamente stesa su un confortevole letto sotto le coperte!
Un’esperienza davvero magica che mi ha fatto sentire tutt’uno con la natura!
La bubble room è una sorta di tenda da campeggio, che ha una camera d’aria di tela grigia come ingresso per potersi cambiare in tranquillità senza essere visti dall’esterno e poi l’ambiente principale in pvc trasparente nel quale c’è un comodo letto con coperta e cuscini, due comodini con lampade e qualche libro per chi volesse dedicarsi alla lettura.

Il comfort di una stanza d’hotel di lusso ma con pareti e soffitto trasparente per sentirsi completamente immersi nella natura. Queste bubble room sono state progettate in Francia da un gruppo di designer e progettisti francesi e rientrano nel filone del glampingil campeggio in versione glamour, nella formula di turismo sostenibile, giá adottato da diversi resort francesi, spagnoli e svizzeri e che ora è disponibile anche in Italia e di preciso in Puglia.

Il telefono non prende e non c’è Wi-Fi, ma ti danno una ricetrasmittente collegata al guardiano notturno del parco, da usare in caso di pericolo e necessità.
Unico neo negativo sono i bagni, che hanno un po’ smontato la mia idea di glamping romantico nel bosco. A differenza dei tanti glamping visitati in Slovenia, qui, Ahimè, ci sono solo due bagni chimici per fare i propri bisogni ma niente acqua per lavarsi nemmeno le mani!
Quindi, ritengo che sia adatta per l’esperienza wild di una notte, ma non per una bella settimana a contatto con la natura (a meno che non vi organizzate con taniche di acqua e doccetta da campeggio).
Ciò che mi è piaciuto tantissimo di questa esperienza è stato il sentirmi tutt’uno con la natura, addormentarmi sotto un cielo stellato e svegliarmi con le luci dell’alba che trasparivano dagli alberi, sentire il canto degli uccelli e della foresta senza alcun inquinamento acustico e ritrovare la mia anima wild per una sera!
Alla fine, noi tutti ogni tanto abbiamo bisogno di recuperare il nostro contatto autentico con la natura per ritrovare il nostro equilibrio interiore e respirare a pieni polmoni lontani dalle ansie e preoccupazioni quotidiane!
Per vivere una vera notte wild in una bubble room vi consiglio di portarvi un pigiama a gambe lunghe ed una felpa per quando uscirete fuori dalla bolla al mattino; ciabattine, salviettine umidificanti e lo stretto necessario (la bolla non è molto grande).
Lí vi faranno trovare bottigline d’acqua per la notte e la colazione con brioches fresche e caffè al mattino.
Ci dormireste? Io l’ho fatto e lo rifarei!
made with by Medialabs