Pensiamo che certe scene possano accadere solo nei film, ma quando siamo noi a viverle in prima persona sembra di essere quasi in un sogno. Ci penso, ci ripenso e ancora ci sorrido.
Spesso mi chiedete quando trovo il tempo per la mia vita privata, ma la mia vita è viaggiare e può capitare qualche volta (raramente) di conoscere qualcuno di speciale durante un viaggio…
sapere di fare il viaggio insieme fino a Oslo per poi scoprire all’improvviso a Tromso di avere due voli diversi verso la stessa destinazione a tre ore di distanza l’uno dall’altro… e così il sorriso all’improvviso si spegne, un ciao che sa tanto di addio, l’ultima foto ricordo insieme e poi…chissà se ci rivederemo… mi dice che verrà in Italia a ottobre, ma io sarò in Colombia… rincontrarci sarà davvero difficile, abitiamo ai due lati opposti del mondo!

Resto ancora tre ore in aeroporto, cerco di lavoricchiare un pò e poi mi imbarco per Oslo. Arrivo lì 5 ore dopo esserci salutati a Tromso, ma lui è ancora online su instagram…forse il suo volo non è ancora partito…
Gli invio un sms di getto: “Are you still in the Oslo’s airport? I’m just arrived!“. La risposta arriva subito “Yes I am. I’ll come through security in a second and come meet you!“.
L’attraversare di corsa tutto l’aeroporto di Oslo (che non è piccino), buttare le valigie a terra e perdersi in un grande infinito abbraccio…il suo volo è alle 17.00, il mio alle 15.00…trascorriamo ancora qualche ora insieme, chiacchieriamo, ridiamo, beviamo l’ennesimo american coffee per restare svegli dopo aver dormito solo 1 ora e mezza dopo l’emozione del midnight sun, ricordiamo il bellissimo viaggio appena concluso in attesa del volo successivo fino alle 15.00… Un ultimo bellissimo abbraccio e poi sono salita sul volo per Milano con un sorriso misto a lacrime e la speranza di rivederci in un nuovo viaggio, chissà… un film, un sogno…it’s my life.

made with by Medialabs