Sardegna

Anni fa per andare in Sardegna la soluzione migliore, se non in molti casi l’unica, era proprio il traghetto. Oggi le opportunità sono invece molteplici, grazie al fatto che sono sorti alcuni importanti aeroporti sull’isola, dove è possibile arrivare grazie anche a voli low cost. Nonostante questo tanti turisti preferiscono comunque il traghetto. Quali sono le motivazioni di questa scelta? Spesso sono da correlarsi alla necessità di avere a disposizione l’automobile, senza di essa si perde gran parte della bellezza dell’isola, che non invita di certo ad una vacanza “stanziale”, come invece avviene in altre zone della costa italiana.

Quanto costa il traghetto

Oltre alle motivazioni logistiche, oggi il traghetto è ancora la soluzione più economica possibile, soprattutto se si viaggia con la famiglia. Il volo aereo per 3-4 persone, più il taxi per arrivare in città e le necessità di noleggiare un’autovettura, sono spese che a conti fatti superano di gran lunga quelle per il trasporto in traghetto. Si deve poi anche considerare che oggi sono varie le compagnie navali che propongono il passaggio in traghetto dalla costa italiana fino ai principali porti della Sardegna, con soluzioni per tutti i gusti e le esigenze. Ad esempio in rete vedi tutti i traghetti diurni verso la Sardegna, da scegliere se si teme il viaggio durante le ore notturne. Praticamente ogni giorno della settimana, a qualsiasi ora, sono in partenza traghetti per qualche località della Sardegna, a un costo decisamente contenuto; questo anche se si decide di partire con un caravan o con un camper.
Una vacanza diversa dal solito
Chi si trova a prendere il traghetto per sbarcare in Sardegna lo fa a volte proprio perché si tratta dell’unica soluzione disponibile. Si pensi ad esempio agli appassionati di moto, che vogliono percorrere alcune tra le più belle strade dell’isola con il proprio mezzo. Noleggiare una moto sull’isola è in questi casi quasi impensabile, del resto poi il trasporto sul traghetto per la moto ha un prezzo veramente contenuto. Come ci suggerisce poi questo video

Cono molteplici le opportunità di divertimento con le due ruote in Sardegna, in qualsiasi periodo dell’anno. Il clima asciutto e non eccessivamente freddo infatti permette di organizzare una gita in moto in Sardegna anche in pieno inverno, o in autunno, senza temere di non poter terminare una gita a causa dei rigori del clima.

Sardegna
Al mare in Sardegna

Chi si arrivi con un camper, con la moto o in automobile in Sardegna la maggior parte dei turisti ci vanno per lo splendido mare e le svariate decine di chilometri di coste. Avere a disposizione un mezzo proprio è in questi casi essenziale: visitare varie spiagge ogni giorno approfittando dei mezzi pubblici è quasi improponibile. Meglio quindi potersi spostare liberamente, per poter visitare ogni giorno una spiaggia diversa, dalla Pelosa di Stintino, fino a Baia Chia, secondo i propri desideri e preferenze. Ogni zona della Sardegna infatti ha molto da offrire a chi desidera trascorrere una vacanza al sole del Mediterraneo.

made with by Medialabs