Cannes

Con l’arrivo della primavera, è arrivata anche la voglia di week end al mare a rilassarsi e farsi coccolare dal dolce tepore delle prime giornate di sole.

E allora, perché non pensare a Cannes, per un romantico week end in Costa Azzurra?

Ci sono stata lo scorso week end ospite dell’Hotel Barriere Le Majestic e sono tornata a casa davvero rigenerata!

Cannes, che nell’immaginario comune è associata al Festival del Cinema, la città offre molte alternative anche in altri periodi dell’anno. Una città mitica e affascinante, vetrina del lusso alla francese, con un micro clima a sé, dove il sole splende tutto l’anno e dove sono riuscita a fare il bagno in piscina e prendere il sole in spiaggia anche a marzo.

Cannes

All’origine Cannes era un semplice villaggio di pescatori e di monaci, ma nel 1834, il gran Cancelliere d’Inghilterra Lord Brougham, in viaggio verso l’Italia con sua figlia, fece tappa a Cannes un po’per caso e fu subito conquistato dalla città,  dal l’ospitalità, la dolcezza provenzale, la bouillabaisse, le isole… e decise di stabilirsi qui. Ed è così che un po’ alla volta vennero costruite splendide e lussuose case e la città diventò il luogo preferito dell’aristocrazia europea per godersi il bel sole d’inverno della Riviera Francese.

Cannes

Grazie a questi ospiti di prestigio, Cannes in poco tempo conobbe uno sviluppo straordinario, come tutta la Costa Azzurra, fino a diventare dal 1946 luogo selezionato per il Festival Internazionale del Cinema, che da allora, con eccezione del 1948 e del 1950, diventa un appuntamento annuale che riunisce tutte le star internazionali.

Cannes

Come arrivare

E’ molto ben collegata con gran parte delle città Italiane con l’aeroporto di Nizza e con treno diretto Thello da Milano che in 5 ore ti porta direttamente in Costa Azzurra senza troppo stress (e soprattutto senza limiti di dimensione bagaglio)!

Thello

Cosa fare e vedere:

Sicuramente è immancabile una passeggiata di shopping lungo la Croisette circondati dai negozi di lusso: da Gucci a Chanel, a Ferragamo da un lato ed il mare dall’altro.

CannesCannesCannes

Merita una visita anche il caratteristico Mercato Forville dove quasi tutti gli chef degli hotel vanno a fare la spesa e nel quale c’è un angolo dedicato al pescato del giorno di Cannes che i pescatori locali vogliono rendere marchio registrato.

CannesCannesCannesCannes

Molto bella poi una passeggiata fin su al castello dal quale c’è una veduta pazzesca sul porto e la baia circostante. Ci si arriva salendo una lunga scalinata e attraversando Le Suquet, la città vecchia di Cannes, meno lussuosa del lungomare, ma molto molto caratteristica.

CannesCannesCannes

Vi consiglio poi di prendere il traghetto e di fare una gita ad una delle isolette che si trovano di fronte a Cannes.

Cannes

Eh già, molti non sanno che di fronte a Cannes ci sono tre graziose isolette disabitate raggiungibile in 15 minuti di traghetto che è possibile visitare di giorno per trascorrere delle ore di pace e tranquillità per poi ritornare in serata nella città del cinema.

Io sono riuscita a visitare solo l’isola di Santa Margherita, la più grande delle 3 isole sulla quale c’era un castello rinforzato dal re Luigi 14esimo ed ora un forte dove è stato imprigionato per 11 anni l’uomo con la maschera di ferro, prima di essere trasferito nella Bastiglia.

Doveva essere dell’alta borghesia perché la sua cella è molto grande per l’epoca.

Voltaire ha descritto per primo questa storia, ma è stato Alexander Duma a renderla famosa con il suo romanzo.

L’isoletta mi è piaciuta moltissimo perchè, al di là della zona dove c’è il forte, si attraversa una vasta pineta immersa nel verde per poi giungere sulla meravigliosa spiaggia di sassi e scogli dalla quale ammirare le barche a vela.

Quindi non solo red carpet, ma anche natura e relax, oltre a tanto shopping tra le vie del centro.

CannesCannes

Dove dormire: l’Hotel Barriere Le Majestic

Come vi anticipavo, io ho pernottato all’Hotel Barriere Le Majestic, un 5 stelle lusso storico davvero meraviglioso che da solo vale tutto il week end a Cannes. Fondato nel 1923, l’hotel si trova proprio sulla Croisette di Cannes direttamente sul mare e davanti al Palazzo dei Festival e alla sua celebre scalinata, visibile da molte camere dell’Hotel.

Grazie alla sua lunga storia fatta di eccellenze, consente oggi di coniugare tradizione, lusso e modernità.

Cannes

Già visto dall’esterno, nella sua lussuosa immensità è un vero e proprio spettacolo, ma varcata la porta d’ingresso, si entra in mondo magico e lussuoso davvero incredibile.

Fu inaugurato il 1° febbraio 1926 con 250 Camere con stanza da bagno, sale di ricevimento decorate dal pittore Francis di Signori, uno degli artisti più in voga del momento, scale monumentali in marmo di Carrara, pavimentazione in marmo rosso dei Pirenei, materiali preziosi e luminosi.. rendendolo da subito un hotel sontuoso. Caratteristiche rimaste ancora oggi, ma rese sicuramente più moderne, rendendolo luogo privilegiato per le vacanze di lusso.

CannesCannes

Durante il periodo del Festival del Cinema è scelto da molti attori di Hollywood che hanno pernottato e girato negli stessi corridoi in cui sono stata io lo scorso week end, e da molte maison di lusso che spesso prenotano uno delle suites (che sono dei veri e propri appartamenti con due camere da letto, due bagni e due saloni enormi) per meeting e conferenze stampa.

CannesCannes

La lobby all’ingresso è stata ridisegnata in occasione del festival di Cannes 2016 dai più grandi rappresentanti del mondo dell’architettura internazionale: il Cabinet Danan si è ispirato a Jacques-Emile Ruhlmann, uno dei protagonisti principali dello stile Art Déco degli anni 1920 – 1930. I lampadari della hall e della conciergerie sono stati affidati alla «poetessa della luce», Sylvie Maréchal.

CannesCannes

Modernità, eccellenza, savoir-faire francese di grande tradizione, confort ..I toni chiari della hall – crema, avorio, beige – sono stati accesi, per le statue, da un nuovo tocco brillante, quello della foglia d’oro. Il rivestimento delle colonne con legno levigato apporta una nota di calore. Tende e tendine danno l’illusione di un ondeggiamento infinito che invita ai sogni e all’immaginazione, in un’atmosfera dolce e rilassante, lussuosa e cosy.

Cannes

Io avevo una camera vista mare al quarto piano con un lungo corridoio d’ingresso, bagno enorme interamente di marmo con sia doccia che vasca e persino il bidet (che è difficilissimo da trovare in Francia), salottino con divani e tavolino, un letto regale, un armadio enorme interamente specchiato ed un terrazzino con due sdraio per prendere il sole vista mare, più tavolino con le sedie. Molto bello e lussuoso poi il kit da bagno, dove oltre ai soliti campionicini di shampo, balsamo, bagnoschiuma e crema corpo, c’era anche una boccetta di profumo “Fugue a Paris” by Fouquet’s dalle note molto delicate, che ho subito usato per il mio soggiorno.

CannesCannesCannes

I servizi offerti dall’Hotel:

Il servizio, poi, è davvero eccellente. Appena arrivata, mi hanno portato un vassoio di benvenuto con macarons al mandarino, due dolcetti, succo di frutta e bottigline d’acqua, da poter gustare in camera ammirando il tramonto sul mare.

Cannes

Cannes

La colazione, poi, è davvero spettacolare dalla scelta vastissima tanto che da breakfast poteva tranquillamente diventare brunch, aperitivo, cena tanto vasta è la scelta: dal sushi e salmone con champagne, a croissant con spremuta di arancia fresca e cappuccino, dalle uova strapazzate all’assortimento di formaggi francesi… insomma davvero il modo migliore per iniziare la giornata super coccolati, prima di abbandonarsi ad un tuffo nella piscina all’aperto, ma riscaldata dell’Hotel, un trattamento in SPA, o una corsetta in palestra.

CannesCannesCannesCannes

Eh si, perché l’hotel Barriere Le Majestic offre davvero tantissime attività da fare. Noi ne abbiamo provate alcune: corso di cucina in cui abbiamo imparato a preparare un’insalata di asparagi, lezione di cocktail sul rooftop dell’Hotel Barriere Le Majestic con il bartender italiano Emanuele Balestra e poi tanto tanto relax!

 

Dove mangiare:

Le Fouquet’s Cannes

Le alternative per mangiare a Cannes sono davvero tante, ma se non volte spostarvi dall’Hotel,al suo interno c’è uno dei ristoranti più rinomati della città: Le Fouquet’s Cannes, fratello dell’omonimo ristorante parigino guidato dallo chef tre stelle Michelin Pierre Gagnaire (tre stelle Michelin) ed accessibile anche ai non ospiti dell’hotel.

Questo ristorante, davvero molto bello e lussuoso, offre un menu davvero invitante: dall’antipasto a base di fois gras o insalata di aragosta fresca, all’orata al forno davvero gustosissima fino ad una vasta scelta di dolci meravigliosi, di cui vi consiglio di provare il Mont Blanc a base di castagne.

Il ristorante è aperto sia a pranzo che a cena.

La Petite Maison de Nicole

Per una cena più informale, potresti optare per La Petite Maison de Nicole, sempre all’interno dell’hotel Barrière Le Majestic di Cannes, dove è possibile ordinare una cucina più “casereccia” e meno sofisticata, da mangiare a suon di musica.

Ristrorane Gray D’Albion

Se invece volete pranzare direttamente sul mare, potete provare la cucina di pesce fresco a base di insalata di aragosta e spigola fresca con un calice di champagne del Ristorante Gray D’Albion dell’Hôtel Barrière Le Majestic Cannes, ascoltando il dolce suono delle onde sul mare, per poi sdraiarvi su uno dei lettini a prendere il sole.

Ristorante La Mirabelle

Se invece volete cenare nel centro storico di Cannes, tra le caratteristiche viuzze, io ho provato il Ristorante La Mirabelle, in rue St. Antoine nel centro storico di Cannes dove abbiamo cenetta una deliziosa cenetta francese.

*Gli abiti che indosso nelle foto sono di Shein e potete acquistarli con il 15% di sconto usando il codice PERNICE qui e qui.

**Viaggio organizzato in collaborazione con l’Ente del Turismo Francese Atout France e l’Hotel Barriere Le Majestic Cannes

Total
22
Shares
made with by Medialabs