capelli ricci

I capelli ricci sono un sogno per chi li ha lisci, un incubo invece per chi li possiede. Il problema sta nel fatto che per avere sempre dei boccoli setosi e voluminosi è necessario prendersi cura della propria chioma costantemente e in ogni luogo, anche in viaggio. Il capello riccio tende a diventare crespo e spento con grande facilità, soprattutto quando non viene idratato e nutrito a dovere. Ci sono però diversi metodi che consentono di avere dei capelli ricci sempre belli e vaporosi, anche mentre si è lontani da casa e senza perdere troppo tempo ad ogni lavaggio. Molte di queste soluzioni passano attraverso un taglio corretto e l’utilizzo dei prodotti e degli accessori giusti.

Come evitare l’effetto crespo

Il capello mosso tende spesso a prendere il suo personale andamento, senza seguire le direttive disciplinanti che gli diamo. La forma non è l’unico problema: la scocciatura maggiore si presenta quando tende a gonfiarsi in modo eccessivo o diviene ribelle e difficile da gestire.
Esistono ottimi accessori adatti contro l’effetto crespo, che occupano poco spazio e possono tranquillamente essere utilizzati anche in vacanza. Stiamo parlando di spazzole riscaldanti per la messa in piega, che permettono di disciplinare al meglio il capello mosso o riccio, rendendolo sufficientemente liscio da diminuire le difficoltà mentre lo si pettina. Visto che i capelli ricci e mossi tendono spesso ad essere anche abbastanza secchi (questa è la principale motivazione che porta al capello cresco e opaco), quando si utilizzano accessori riscaldanti è sempre consigliabile evitare gli eccessi; quindi regoliamo sempre la temperatura al minimo, evitando di stressare eccessivamente il capello nella sua lunghezza.

Per evitare di ricorrere all’uso di strumenti a caldo per lo styling di capelli, si può sempre applicare un olio (ottimo quello di argan per attenuare il crespo) o acquistare una linea di shampoo e balsamo con un formulato in grado di disciplinare il più possibile la chioma.
Attenzione anche all’asciugacapelli: utilizzare bene il phon può fare la differenza! Spesso il modo in cui viene propagato il calore sulla chioma, magari perché il getto arriva nel modo sbagliato o è troppo caldo, è causa del crespo: meglio dare un’occhiata a qualche tutorial per essere certe di utilizzarlo al meglio.

 

Soluzioni fai da te

Come preannunciato nelle soluzioni anticrespo, l’asciugacapelli va utilizzato nel modo corretto per ottenere un buon riccio. Considerato il fatto che è sempre bene evitare il calore eccessivo, può risultare ideale attendere che i capelli si asciughino da soli, almeno parzialmente, per poi intervenire con il phon a bassa temperatura e solo per la messa in piega. Un ottimo alleato da sfruttare sui capelli bagnati è il diffusore, che permette un riscaldamento minimo del capello e un’asciugatura più delicata.

Un altro elemento importante per avere capelli ricci sempre a posto riguarda anche il tipo di taglio e qui il nostro hair stylist preferito ci saprà sicuramente consigliare. Sfumare leggermente le lunghezze è un’idea perfetta se il capello riccio è anche molto spesso e corposo, evitando però anche qui gli eccessi, che potrebbero “sparare” verso l’alto i capelli più corti.

Una buona idea è anche quella che utilizzavano le nostre mamme, ossia sfruttare i bigodini. Nonostante tutti gli strumenti tecnologici creati per modellare la chioma sfruttando elettricità e calore, questa soluzione old school è ancora estremamente efficiente, economica e più rispettosa dei capelli. In commercio sono disponibili bigodini morbidi e molto grandi, che permettono di ottenere boccoli ampi e morbidi. Si possono indossare anche nel corso della notte, per avere una chioma perfetta al mattino.

 

Must have da applicare sui capelli

Ovviamente i numerosi cosmetici per capelli disponibili in commercio non sono tutti efficaci, ma non mancano le soluzioni che non si limitano solo a promettere e funzionano veramente. Per modellare ogni boccolo ci sono diverse spume, spray e creme pensati proprio per uno styling facile e veloce, con risultati strabilianti; ovviamente però occorrerà fare lo shampoo un po’ più di frequente (dopo quattro giorno i capelli sembreranno unti e sporchi, perdendo volume) ma nella norma di chiunque sia solito effettuare due lavaggi a settimana.

Per essere certe di applicare una soluzione in grado di valorizzare veramente la vostra chioma, scegliete sempre prodotti per capelli ricci professionali, evitando le sottomarche che si trovano nei discount. La qualità delle materie prime in questi casi è essenziale: il capello va nutrito e reso più docile, non appesantito o rovinato con sostanze chimiche dannose. Ovviamente professionale non significa necessariamente di qualità: un’occhiata all’INCI e alle recensioni fa sempre comodo prima di cimentarsi in un acquisto.

Il primo acquisto rilevante? Shampoo e balsamo, perfetti per addolcire la chioma e rendere i capelli morbidi e facili da disciplinare: il primo indispensabile per detergere e il secondo pensato per districare anche le chiome più difficili.
Una bella testa riccia e colma di boccoli lucenti parte da un capello sano e ben nutrito, che va a volte ristrutturato in profondità, soprattutto dopo trattamenti termici o chimici che lo possono rovinare in modo evidente. Una maschera qualsiasi non funzionerà, per cui meglio puntare su una soluzione che nutra a fondo il capello. Si parla molto di ricostruzione molecolare e a tal proposito, non mancano i prodotti per l’uso domestico da applicare per rigenerare la chioma.
L’hair routine per un riccio perfetto si conclude con i prodotti per lo styling, che aiutano a costruire volume e a dare stabilità ai boccoli.

made with by Medialabs