Genova in un giorno: cosa fare e dove mangiare

Genova è una città che ti entra nel cuore e che ultimamente sta soffrendo davvero tanto. Prima il tragico evento del crollo del ponte Morandi, poi le inondazioni degli ultimi giorni che stanno mettendo la città a duro rischio.

Però Genova è anche una città forte, che sa resistere e lottare e che vale la pena visitare, proprio per dare il nostro supporto e non abbandonarla a se stessa.

Ci sono stata per la prima volta quando ero bambina con i miei genitori, e poi ho avuto modo di ritornarci due volte quest’estate ed ogni volta è stato un pò come tornare a casa.

Genova

Ho ritrovato degli scorci molti simili alla mia Napoli, lo stesso profumo del mare, il calore della gente, la brezza tra i capelli ed i panni stesi da finestre e balconi che sanno tanto di casa.

Ci sono poi passata di sfuggita a settembre con il treno per andare a Nizza, e dai finestrini ho intravisto il ponte spezzato a metà e non vi nego che ho avuto una fitta al cuore. 

Genova Genova

Ma nonostante ciò, Genova sa risollevarsi ed ha bisogno del nostro aiuto e quindi merita assolutamente una visita, anche solo di una giornata.

Da Milano è raggiungibile facilmente in treno in solo un’ora e mezzo ed approfittarne per trascorrere una giornata vicino al mare.

Genova

Ma…cosa vedere a Genova in un giorno?

Essendo Genova una città piuttosto grande una sola giornata non basta per visitarla tutta, bisogna quindi fare delle scelte e concentrarsi solo su alcuni quartieri con la promessa di ritornarci poi in un secondo momento.

Il consiglio è di scendere alla stazione di Genova Piazza Principe, in modo tale da trovarsi già in centro ed iniziare da lì la visita a piedi della città fino al porto vecchio.

Genova

Via Balbi

Dalla stazione di Piazza Principe percorrete Via Balbi, una delle principali vie di Genova, situata ai margini del centro storico e progettata nel 1585 dall’architetto Bartolomeo Bianco per volere di Stefano Balbi, ricchissimo esponente della famiglia Balbi, ricchi banchieri genovesi, allora all’apice dalla ricchezza e fu chiamata “Strada delli Signori Balbi“, che oggi ospita il Palazzo Reale e la sede dell’Università di Genova.

Man mano che la percorrete, soffermatevi ad ammirare i bellissimi palazzi nobiliari ai due lati della strada, scrutate gli scorci ed angoli nascosti ed innamoratevi di ogni singolo angolo!

Genova

Soffermatevi poi ad ammirare la meravigliosa Salita di Santa Brigida che sembra quasi un piccolo scrigno dalle casette colorate e che custodisce una storia davvero curiosa che non si sa se i tratti di leggenda o verità: quella delle monache di clausura agostiniane di Sarzano che volevano costruireun monastero dedicato a Santa Brigida, ma un pò sui generis. Il monastero, infatti, era pensato per una “coabitazione” tra frati e suore entrambi di clausura. Ciò però diete adito a voci malpensanti e numerosi tentazioni e  nel 1600, Papa Clemente VIII, allontanò i frati. Il monastero risultò così troppo grande per le sole suore che decisero di metterlo in vendita lasciando spazio alla costruzione di via Balbi.

Genova Genova

Basilica dell’Annunziata del Vastato

Alla fine di Via Balbi vi troverete in Piazza dell’Annunziata, dove vi consiglio di soffermarvi ad ammirare la bellissima Basilica dell’Annunziata del Vastato, una chiesa internamente tutta dorata considerata la più bella di Genova al cui interno si trovano grandi opere della pittura genovese del tardo manierismo, del barocco e del Settecento, al punto da attirare anche l’attenzione di Charles Dickens che rimane incantato dall’uso fresco e aggraziato di tutto quell’oro scrivendone: “se si guarda verso le tre Cupole in alto in un giorno luminoso, stando davanti al grande altare, si resta storditi dallo scintillìo e dalla gloria del luogo… è così finemente dipinta e dorata che sembra una grande tabacchiera smaltata.”

Genova

La Darsena ed il Porto Vecchio

Arrivate poi alla Darsena ed al Porto Vecchio, cuore pulsante di Genova e della sua vita marittima, attualmente adibito a quartiere abitativo, centro turistico, culturale e di servizi diviso in due aree date in concessione dal demanio alle società Porto Antico di Genova S.p.A. e Marina Porto Antico S.p.A. ed un’area gestita direttamente dal Comune di Genova.

Qui troverete casette colorate e pittoresche davvero bellissime e  numerosi murales lungo tutto il marciapiede che dalla Darsena porta fino al Museo Galata del Mare, rendendo il quartiere antico e moderno allo stesso tempo, facendovi soffermare ad ogni passo.

Genova Genova Genova Genova Genova

L’acquario di Genova ed il Museo Galata

Se avete tempo e vi fa piacere, vi consiglio una visita all’acquario di Genova ed uno al Museo Galata del Mare. Resterete affascinati dai nuemrosi pesci ed animali marini nel primo e dalla storia del mare (da vivere in prima persona) nel secondo.

E poi, dalla terrazza del Galata Museo del Mare, c’è una veduta privilegiata su tutta Genova dall’alto!

GenovaGenova

Via Garibaldi

Prima di ritornare a Piazza Principe, da Piazza dell’Annunziata, dirigetevi a Via Garibaldi, Patrimonio Unesco: non ve ne pentirete!

Via Garibaldi è una delle strade principali del centro storico di Genova, progettata da Bernardino Cantone, è caratterizzata da bellissimi palazzi sontuosi, tra cui i famosi Rolli, ossia le case nobiliari progettate dall’architetto Galeazzo Alessi, destinate in passato alle alte cariche che dovevano pernottare nella città di Genova.

Genova

Dove mangiare

Se siete a Genova per una sola giornata, dovete assolutamente provare il piatto tipico locale: la pasta al pesto!

Anzi, se vi trovate  Genova dal 19 al 25 novembre, potete dare un grande contributo alla città partecipando al #PastaPestoDay in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Di cosa si tratta?

Pasta Pesto Day è una grande iniziativa di solidarietà mondiale per rilanciare Genova a pochi mesi di distanza dalla tragedia del crollo del Ponte Morandi che ha colpito il capoluogo ligure.

Il simbolo della campagna sarà il pesto, l’icona enogastronomica ligure per eccellenza e non a caso la seconda salsa più famosa e utilizzata al mondo per condire la pasta!

Genova

Durante questa settimana tutti i ristoranti che aderiranno all’iniziativa avranno nel loro menù un piatto di pasta al pesto! Sul sito www.pastapestoday.it puoi già trovare l’elenco in continuo aggiornamento dei ristoranti di tutto il mondo che stanno comunicando la loro adesione!

Per ogni piatto di pasta al pesto, saranno donati 2 Euro a Genova, 1 Euro da parte del ristoratore e 1 Euro da parte del cliente.

Che dite, aderiamo?

Genova Genova

Seguimi su YouTube