Rosolino Corner
Ogni volta che torno a Napoli è sempre una grande gioia. Che sia estate, autunno o inverno, una cena sul lungomare di Mergellina con le luci di tutta la collina di Posillipo a fare da sfondo è quasi un rituale obbligatorio.
Se temete però di incappare nei ristoranti troppo turistici che fanno i menu studiati ad hoc per gli stranieri, vi consiglio di affidarvi ai nomi storici che hanno fatto la storia della cucina napoletana. Uno di questi è il Rosolino Corner in Via Santa Lucia, che con lo chef Stefano Iermano ha creato un giusto compromesso tra cucina gourmet e piatti della tradizione napoletana rivisitati in chiave moderna.
Rosolino Corner
Il locale, gestito dalla storica famiglia di ristoratori guidata da Antonio Rosolino e ubicato all’angolo con Santa Lucia, gode dello spettacolo del lungomare partenopeo che incornicia l’ambiente moderno, raffinato e chic. Nell’ultimo anno la famiglia ha lavorato ad un restyling di tutte le attività, differenziandole per offerta, marchio, design architettonico e arredamento. I quattro locali, Rosolino Ristorante – Cucina partenopea,  Rosolino Club,  Villa Scipione e Rosolino Corner, gestiti dai Rosolino, sebbene distinti tra loro  per concept restano uniti dalla stessa anima.
L’offerta gastronomica, curata dallo chef Stefano Iermano, rispecchia in pieno la cucina mediterranea contemporanea che esalta, attraverso la tecnica e la selezione accurata delle materie prime di mare e di terra, un’esperienza gourmet totale, appagante per tutti i sensi.
Rosolino Corner Napoli
Di fronte lo spettacolo del lungomare di Napoli con la sua bellezza che solo la città partenopea sa regalare. All’interno un arredamento moderno e chic curato in ogni dettaglio ed una cucina che regala emozioni indescrivibili per la vista ed il palato con abbinamenti a volte azzardati, ma sicuramente di gran gusto.
Piatti che sembrano quasi delle opere d’arte, servito in piatti diversi e studiati apposta per ogni pietanza.
Materie prime fresche e di qualità e prezzi abbordabili che tendono il Rosolino Corner il luogo ideale per una romantica cena vista mare.
Ci sono stata in occasione della presentazione del nuovo menu invernale e l’esperienza è stata decisamente positiva.
Siamo partiti da un polpo affumicato con patate in crema di latte, scarola croccante e pinoli tostati, servito sotto una campana di vetro per regalarci l’effetto scenico dell’affumicatura.
Siamo passati ad un carciofo in brodo di pollo crudo di gambero rosso di Mazara e bergamotto, una abbinamento davvero delizioso.
E’ stato poi il turno dei ravioli di pasta fresca con scampo bruciato, asparagi e cenere di parmigiano. Che dire? Mi sono piaciuti molto, delicati e saporiti.
Siamo poi passati al dentice in crema di colatura di alici di Cetara DOP, sciroppo di una fragola e yuzu (che sono delle palline giapponesi dal sapore simile al limone). Inizialmente ero un pò scettica dall’abbinamento dell’uva fragola al dentice, ma devo dire che l’abbinamento è stato vincente.
Ci hanno servito poi una guancia di manzo pura razza romagnola, cavolfiore, bieta e maionese all’aglio rosso di Nubia, molto buono e tenero. Anche questo un accostamento insolito ma molto buono.
Abbiamo concluso la cena con il dolce Lingotto che definirei superlativo: una mousse al pistacchio di Bronte DOP con cioccolato amaro e glassa al caffè per poi chiudere la serata con il …Ritorno di fiamma. Di cosa si tratta? no, tranquilli, non è entrato dalla porta nessun ex, ma semplicemente lo chef ci ha preparato una crepe flambè al momento 🙂
Total
31
Shares
made with by Medialabs