Milano tra le città Italiane è sicuramente la più europea.

Piena di vita, divertimento e cultura, ma anche di offerte gastronomiche e innovative provenienti da diverse parti del mondo: da Starbucks a Temakinho, dall’Apple Store a City Life, fino al Duomo ed i palazzi settecenteschi, la città saprà sicuramente stupirvi e conquistarvi!

Se state programmando un week end a Milano, che sia di piacere o per lavoro, il consiglio è sicuramente di scegliere un hotel a Milano in pieno centro, come ad esempio gli Hotel Best Western, che vi permetteranno di raggiungere facilmente i principali punti nevralgici della città, a piedi, in metro, in taxi o semplicemente noleggiando una della auto di car sharing ottime per i piccoli spostamenti.

Milano

Ma cosa non bisogna perdersi in un week end a Milano? Ecco una piccola selezione delle 5 cose assolutamente da vedere.

 

Il Duomo

Piazza Duomo è sicuramente la piazza principale di Milano. Bellissima, immensa, spaziosa, cuore nevralgico della città che presenta nei suoi quattro lati: il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele, il Museo del 900 e Palazzo Giureconsulti con Piazza dei Mercanti.

Il Duomo di Milano, in stile gotico, dedicato a Santa Maria Nascente, è la chiesa più grande d’Italia, la quarta nel mondo per superficie, la sesta per volume che vale assolutamente la pena visitare. Consiglio di salire sulle sue guglie per vedere la città dall’alto.

Duomo
Gonna QVC Italia

I Navigli

Il Sistema Navigli è un’area ricompresa tra i fiumi Ticino e Adda con una valenza ambientale del territorio espressa dalla presenza di 3 Enti Parco, veri e propri scrigni di biodiversità: il Parco Lombardo della Valle del Ticino, il Parco Agricolo Sud Milano e il Parco Adda Nord.

Arte, sport, musica e spettacolo da alcuni anni sono diventati elementi imprescindibile dai Navigli: l’acqua è cultura, è divertimento, è luogo d’ incontro. I canali, ieri come oggi, rappresentano le arterie vitali della città e del territorio, animate anche dalle attività realizzate lungo i Navigli. Per ogni stagione c’è un evento e un’occasione per darsi appuntamento sui Navigli.

Nei week end, concentrano la movida milanese nei numerosi localini che si affacciano sui canali. Si raggiungono facilmente con la metropolitana linea verde Porta Genova.

Giacca Conte of Florence
Shoes Nira Rubens

Il quartiere Brera

Il quartiere più antico della città, pieno di case settecentesche e nobiliari. Il nome Brera deriva da braida: terreno incolto, ortaglia. Da questa parola deriva anche braidense, associato all’omonima biblioteca. Gli artisti che fin dal XIX secolo gravitavano attorno all’Accademia di Belle Arti hanno trasformato il quartiere in uno dei più caratteristici di Milano, quasi interamente pedonale, dove è piacevole passeggiare e perdersi tra i vicoletti. Potete arrivarci con la metro linea verde fermata Lanza ed iniziare il tour dal Piccolo Teatro.

Il Castello Sforzesco

Spostatevi poi verso la linea rossa della metro e scendete alla fermata Cairoli Castello per visitare il bellissimo Castello Sforzesco di Milano. Fu eretto nel XV secolo da Francesco Sforza, divenuto da poco Duca di Milano, sui resti di una precedente fortificazione medievale risalente al XIV secolo nota come Castello di Porta Giovia (o Zobia). Tra il Cinquecento e il Seicento fu una delle principali cittadelle militari d’Europa; restaurato in stile storicista da Luca Beltrami tra il 1890 e il 1905, è oggi sede di istituzioni culturali e di importanti musei. È uno dei più grandi castelli d’Europa nonché uno dei principali simboli di Milano e della sua storia[

Piazza Gae Aulenti e bosco verticale

Una delle piazze più moderne della città, pena di uffici e grattacieli, progettata dall’architetto argentino César Pelli completamento delle omonime torri, simbolo della Milano contemporanea, inaugurata  l’8 dicembre 2012, dedicandola all’architetto e designer Gae Aulenti.

Da questa piazza, si può godere di una vista privilegiata dello skyline di Milano. Sono visibili le Torri Garibaldi e gli adiacenti grattacieli del Bosco Verticale, il palazzo della giunta regionale lombarda, la Torre Galfa, la Torre Servizi Tecnici Comunali, il Grattacielo Pirelli, le torri residenziali Solaria, Solea, Aria e una porzione della Torre Diamante. Oltre a ciò, dal livello della piazza è possibile avere una visione d’insieme imponente dell’Unicredit Tower, che con i suoi 231 metri è il grattacielo più alto d’Italia.

Raggiungibile con metro linea verde fermata Garibaldi.

City Life

Il quartiere più giovane della città, da poco rivalutato, simbolo del progresso  e del commercio di Milano. Rappresenta il progetto di riqualificazione della Fiera Campionaria, a Milano nel quartiere del Portello, disegnato dalle “archistar” Arata Isozaki, Daniel Libeskind e Zaha Hadid.

Il progetto di Citylife a Milano rappresenta senza dubbio uno degli interventi urbanistici più interessanti e prestigiosi realizzati negli ultimi anni in Europa.

Nelle lussuose residenze progettate da Zaha Hadid si sono trasferiti molti personaggi noti dello spettacolo, tra cui Chiara Ferragni e Fedez.

Nella zona oggi c’è uno dei più grandi shopping center della città ed una vasta area verde bella quale vengono spesso organizzati eventi ed attività all’aperto.

Raggiungibile con metropolitana linea lilla Tre Torri.

City Life

Foto: Anna Pernice

Total
13
Shares
made with by Medialabs