Tour a piedi di Milano dal Castello Sforzesco all’Arco della Pace attraversando il Parco Sempione

 
Milano è una continua scoperta. Ci sono angoli nascosti che mai avresti pensato di vedere in una città così moderna e cosmopolita, eppure è piena di storia, piena ti vedere, piena di misteri e segreti.
Ed è così che ogni tanto mi piace fare la turista nella mia nuova città e scoprire zone a me ancora poco note.
Sabato scorso ho fatto un tour dal titolo ”di cosa è fatta Milano?” alla scoperta dei materiali architettonici della città con Guido Tour Sharing e la community di Yallers Europa.
Un tour a piedi durato circa due ore che mi ha portato alla scoperta di angoli nascosti della città, seppur in pieno centro, ma soprattutto nel capire tutti i materiali di cui sono realizzati gli edifici principali di Milano, grazie alla guida esperta e certificata Fabio Tranchida, davvero appassionata della città, che è riuscita a trasmetterci tutto il suo entusiasmo.
 
Milano

La fontana di Piazza Cordusio

Siamo partiti dalla fontana di Piazza Cordusio, situata proprio di fronte al Castello Sforzesco che è chiamata dai milanesi “torta degli sposi” per la sua forma da torta americana a più strati. Realizzata nel 1936 nel periodo del fascismo con la pietra di Vicenza che sembra quasi marmo.

Fino al 1942 era illuminata anche di notte, poi però venne spenta per non essere vista durante il periodo della guerra e non essere bombardata. Supera la guerra in perfetto stato, ma negli anni ’50 si decise di costruire le due metropolitane che passano sotto la piazza (la rossa e la verde) e l’area venne stravolta.
La fontana venne smontata e  conservata in un magazzino e rimontata solo tra il 1999 e l’anno 2000 nella stessa identica forma originale, che è quella che vediamo oggi.
 
Milano

Il Castello Sforzesco

Il Castello sforzesco di Milano eretto nel XV secolo da Francesco Sforza sui resti di una precedente fortificazione medievale risalente al XIV secolo nota come Castello di Porta Giovia (o Zobia), è realizzato in latte (laterizio). Nella stessa zona in cui sorgeva il Castello di Porta Giovia, in epoca romana, era presente l’omonimo Castrum Portae Jovis, uno dei quattro castelli difensivi della Milano romana.Notevolmente trasformato e modificato nel corso dei secoli, il Castello Sforzesco fu, tra il Cinquecento e il Seicento, una delle principali cittadelle militari d’Europa; restaurato in stile storicista da Luca Beltrami tra il 1890 e il 1905, è oggi sede di istituzioni culturali e di importanti musei. È uno dei più grandi castelli d’Europa nonché uno dei principali simboli di Milano e della sua storia.

Milano

Nel 1520 la torre è esplosa ed è stata costruita nel 1900.
Ogni volta che arrivo in Piazza Cordusio e mi trovo al suo cospetto, rimango sempre affascinata!
Il Castello è realizzato non solo in mattoni, ma nelle porte di accesso è stata usata anche la tecnica del graffito quattrocentesco che decora i muri della corte ed all’interno troviamo delle decorazioni in caldo cotto.
 
Milano Milano Milano Milano
Milano

L’Acquario Civico

Il cemento stampato e le maioliche dell’aquario civico ci portano all’epoca liberty in cui Milano primeggia. 

L’Acquario civico di Milano fu istituito nel 1906, nell’ambito dell’Esposizione Internazionale di Milano, ed è l’unico padiglione costruito nel parco Sempione a non essere stato smantellato una volta conclusosi l’evento. È il terzo acquario più antico d’Europa.

Milano

Milano

Posizionato nell’attuale area del Parco Sempione, tra l’Arena Civica e il Castello Sforzesco, in pieno centro, è stato oggetto per 3 anni di un lungo restauro che ha riportato l’esterno all’antico splendore e ha completamente rinnovato gli interni con nuove vasche, pur mantenendo l’interesse originale: offrire una dettagliata visione degli ambienti acquatici d’acqua dolce e marini italiani.  Restaurato negli anni 60 ma solo internamente. Dal 2006 è diventato un museo importante. Al suo esterno troviamo fontane e sculture di animali davvero molto belli da vedere.

Milano Milano Milano

Arena civica 

L’Arena Civica Gianni Brera, nota semplicemente come Arena Civica, è un impianto sportivo polifunzionale di Milano in granito rosa. Inaugurato nel 1807 come Anfiteatro, nel 1870 divenne Arena Civica dopo essere passato al comune milanese.

Nel 2002 l’Arena fu intitolata alla memoria di Gianni Brera, giornalista e scrittore, scomparso dieci anni prima. Si trova all’interno del Parco Sempione proprio alle spalle dell’Acquario Civico.

Milano
 

Parco Sempione

Ci siamo poi addentrati nel bellissimo Parco Sempione, polmone verde della città dove, nonostante in questi giorni a Milano sembri pieno agosto e ci sono circa 30°, abbiamo camminato su una passerella di foglie autunnali, regalandoci i colori caldi dell’Autunno. Se pensate che sia un semplice parco vi sbagliate, è molto di più.
 
Milano
 
Tra il verde e l’oro del Parco Sempione abbiamo scoperto la ghisa del romantico ponte delle sirenette in Ghisa del 1842 (che ho inserito nell’articolo dei 10 luoghi più romantici di Milano) e il monumentale bronzo di Napoleone III quasi nascosto dalle fronde. La moderna fontana di De Chirico chiamata Bagni Misteriosi situata nel cortile della Triennale di Milano fino ad arrivare all’Arco della Pace, passando vicino anche alla Torre Branca dalla cui sommità si vede tutta Milano.
 
Milano Milano Milano Milano

L’Arco della Pace

Siamo poi giunti alla fine del tour all’arco della Pace, simbolo neoclassico di questa città in divenire, progettato da Luigi Cagnola è in marmo lo stesso marmo del Duomo di Milano. Siamo arrivati qui all’ora del tramonto e la luce era spettacolare, al punto da renderlo ancora più bello.
Alla fine del tour ho scoperto anche una piccola curiosità.
 
Milano
 
Corso Sempione doveva essere una sorta dei Champs Elisee di Parigi.
C’è la stessa successione che si trova a Parigi: il Louvre, i giardini, l’arco e gli Champs Elisee. A Milano troviamo il castello sforzesco, Parco Sempione, l’arco della Pace e Corso Sempione.
Insomma, Milano un pò come Parigi. Una città antica e moderna in continua evoluzione, della quale mi sto innamorando ogni giorno un pò di più.
Il tour mi è piaciuto tantissimo ed è prenotabile facilmente tramite web app “Guido Tour Shaing”.
Io vi consiglio di andare a darci un’occhiata perchè il prossimo week end c’è un altro tour a Milano davvero interessante incentrato sulla Milano Paleocristiana dal titolo “Sant Ambroeus”
 
Milano
 
*Articolo scritto in collaborazione con Guido Tour Sharing
 

Seguimi su YouTube