Viaggio di nozze alternativo per gli amanti del trekking: tutte le destinazioni

Se per molti la scelta del viaggio di nozze rappresenta il “viaggio della vita” prediligendo mete lontane e costose, che altrimenti sarebbe difficile visitare, o che ripiegano sulle tante gettonate (ed ormai inflazionate) tour della California on the road, New York, Polinesia e Madive, sono sempre di più le coppie alla ricerca, invece, di un viaggio di nozze alternativo.

Gli amanti dello sport e del trekking, possono non rinunciare a praticarlo anche in viaggio di nozze, immergendosi completamente nella natura del Paese che vanno a visitare e vivendo delle esperienze autentiche davvero indimenticabili.

Sono molte le destinazioni nel mondo che offrono queste opportunità e queste esperienze sportive indimenticabili.

Cappadocia

Cappadocia foto Anna Pernice

Vediamole insieme.

Cappadocia (Turchia)

In una recente intervista rilasciata a Zankyou Weddings, il portale dedicato alle giovani coppie di sposi, ho consigliato come meta di viaggio di nozze alternatico, la Cappadocia, la regione della Turchia Centrale dal paesaggio lunare e fiabesco che mi ha lasciata davvero incantata.

Un posto magico e fatato dove ogni mattina all’alba volano le mongolfiere dando la sensazione di trovarsi in un sogno e di vivere la fiaba che tutti sogniamo sin da bambine. E’ bellissimo sia svegliarsi all’alba per vederle da lontano e vivere la magia, sia che prenotare un giro in mongolfiera ed ammirare tutta la bellezza della Cappadocia dall’alto. Per gli amanti del trekking consiglio, poi, di percorrere la Red Valley fin giù alla Rose Valley, tra Canyon, speroni di roccia, camini delle fate e paesaggi mozzafiato per un’esperienza davvero indimenticabile.

Cappadocia foto Anna Pernice

Tra le altre mete consigliate, invece, dagli esperti di Zankyou, troviamo:

Il Trekking della W (Torres del Paine, Cile)

Un percorso di cinque giorni nella Patagonia cilena per addentrarsi in pieno nella natura e, mentre si è di passaggio, contemplare alcuni dei grandi spettacoli della natura, quali glaciali, montagne, arbusti e i tre picchi che formano le Torri del Paine, con la divertente aggiunta di lama trottando in ogni dove.

Udompeter

Foto via Shutterstock: Udompeter

 

Routeburn Track (Nuova Zelanda)

Per gli amanti del Signore degli Anelli, una viaggio di nozze alternativo potrebbe essere in  Nuova Zelanda dove è possibile attraversare paesaggi che sembrano pitturati da artisti  nel’escursione tra Mount Aspiring e Fiordland. Qui vi troverete ad attraversare fiordi, praterie e picchi che nutrono le immaginazioni sul paradiso, con i colori del verde e del bianco come principali riferimenti cromatici.

Evgeny Gorodetsky

Foto via Shutterstock: Evgeny Gorodetsky

 

Camino Inca (Perù)

Una meta meno avventuriera, ma molto molto affascinante è la città del Machu Picchu in Perù, raggiungibile via treno o strada, dove vi troverete di fronte infiniti campi verdi ai piedi di sinuose montagne e le rovine delle antiche città Inca che illuminano l’insieme fino ad arrivare alla urbe che è sopravvissuta per più tempo, il Macchu Picchu, un’ode all’arte marcato nella natura più impressionante mai vista prima.

saiko3p

Foto via Shutterstock: saiko3p

 

Se poi, volete immergervi ancora di più nella bellezza del Perù, non perdetevi un’escursione a Vinincula, la magica montagna arcobaleno del Perù, sulle Ande peruviane, dove profondi laghi si alternano a canyon vertiginosi. Le Ande sono piene di angoli nascosti,  i cui segreti sono stati conservati così gelosamente da non essere completamente conosciute neanche al giorno d’oggi.

Percorrete “El Camino del Apu Ausangate“, un meraviglioso viaggio a piedi che si snoda attraverso scenari che cambiano di giorno in giorno tra picchi innevati, vette rosso fuoco e anguste paludi  fino a Vinicunca, la montagna arcobaleno.

vinicunca

Foto: Pixabay

Camino de Santiago (Spagna)

Tra natura, spiritualità ed adrenalina, non può mancare il Cammino di Santiago,  il pellegrinaggio più importante della Spagna e uno dei più famosi del mondo. Nonostante il carattere cattolico che ha come obiettivo finale (visitare la tomba di Santiago el Mayor, nella cripta della cattedrale di Santiago de Compostela in Galizia), con il passare degli anni è diventato un percorso per avventurieri di tutto il mondo, indipendentemente dalle religioni di ognuno. L’obiettivo non è altro che superare se stessi, vivere avventure e, ovviamente, scoprire le meraviglie che popolano la geografia spagnola, sia l’arte dell’uomo, osservabile in città e paesini, sia i fiumi, le montagne e i boschi che hanno costruito la natura. Oltre a diversi percorsi che portano allo stesso finale, la varietà è possibile trovarla nella gastronomia, deliziosa e diversa in ogni regione di passaggio.

jon alkain

Foto via Shutterstock: jon alkain

 

Grande Randonnee 20 (Corsica, Francia)

Anche la Corsica on te road, dal nord al sud, regala paesaggi mozzafiato ed indimenticabili. Io l’ho percorsa in 4×4 l’estate scorsa, ma per un viaggio di nozze insolito ed avventuriero, sa regalare scenari diversi tra loro e dal fascino incredibile. Incontrerai da qualche parte qualche piccolo borgo, in altre zone invece distese e distese di campagne, spiagge, colline, laghi e praterie allo stato brado.  Scoprirai, forse, che la leggenda della campagna francese esiste davvero.

Bonifacio

Bonifacio foto Anna Pernice

Fraser Island Great Walk (Australia)

Una delle più intense e belle in quanto a paesaggi e stimoli. Perfetta da fare tra aprile e settembre, questo percorso è solo uno degli innumerevoli che attraversano l’Australia, ma risalta per le spiagge di sabbia bianca e i boschi che conservano dei segreti nel loro cammino. L’Australia è magica e mistica, e alberga l’insieme di flora e fauna più spettacolare e variato del mondo; questo percorso è un esempio perfetto delle specialità che fanno innamorare dello stato.

Benedikt Juerges

Foto via Shutterstock: Benedikt Juerges

 

Circuito dell’Annapurna (Nepal)

Last but note least, l’immenso Himalaya. Questo percorso supera in biodiversità la parafernalia che gira intorno all’Everest, quasi sempre scelto nelle spedizioni per la sua fama. Infatti, questo percorso è interessante per il vertice tropicale che possiede, iniziando dal principio, Besisahar, una città che apre il cammino verso un paradiso di boschi tropicali; ma anche per il contrasto che si genera all’incontrarsi con praterie aride o ghiacciate. Un regalo per gli occhi, i piedi e il cuore.

Ditty_about_summer

Foto via Shutterstock: Ditty_about_summer

 
 
E voi, dove avete trascorso o pensate di trascorrere il vostro viaggio di nozze?
 

Seguimi su YouTube