Estate: sole, mare e Salento: ecco cosa fare a Otranto e dintorni

Si può dire ora che la bella stagione sia finalmente arrivata e con essa la voglia di visitare luoghi bellissimi.

Il mare, il sole, i paesaggi naturalistici e il puro relax vi sapranno sicuramente accompagnare per tutta la vostra vacanza, rendendovi il soggiorno un’esperienza unica e impareggiabile. Come è facile immaginare, una delle destinazioni più ricercate da parecchi anni è il Salento, grazie alla presenza di numerosi villaggi turistici, hotel e B&B in grado di appagare ogni tipo di richiesta sia da parte di coppie che di intere famiglie.

Per far vivere al turista un soggiorno ancora più intenso, ricco di emozioni e di puro divertimento, le varie amministrazioni, Pro Loco e Associazioni del Salento, ogni anno organizzano feste, sagre e varie manifestazioni per un’accoglienza degna di nota.

Otranto centro storico

Visitare Otranto è un’esperienza unica ed indimenticabile

Oltre al mare cristallino, Otranto riesce ugualmente a stupire il suo visitatore, offrendogli differenti possibilità di intrattenimento: infatti, guardando dall’esterno la bellissima città, si viene catapultati quasi in un’altra epoca, dove le imponenti mura storiche lasciano a bocca aperta il turista, ignaro di trovarsi di fronte ad un qualcosa di “magico”, grazie alle tantissime strette stradine, contraddistinte dalla lucentezza del colore bianco delle case in pietra.

Sono tante le strutture ricettive presenti in zona tra cui scegliere. Il nostro consiglio è quello di optare per una soluzione con formula pensione completa, Corte del Salento, a pochissimi km da Otranto.

Passeggiare in queste strade strette un’esperienza indimenticabile, facendo trascrivere di getto nella mente del turista un pezzo di storia di questa incantevole città d’arte, dove i monumenti e le varie chiese giocheranno un ruolo fondamentale.

Per assaporare in pieno le bellezze di questa città, si può seguire un ideale itinerario: per esperienza diretta, sarebbe opportuno suddividere la giornata in quattro fasi: la prima interamente dedicata alla visita del centro storico di Otranto, con il Castello Aragonese e la Cattedrale dedicata ai Santi Martiri in primis.

La seconda fase alla scoperta di ristoranti suggestivi per apprezzare, a pranzo, l’elevata qualità della cucina salentina fatta principalmente di materie prime povere, ma anche di tantissimo pesce fresco.

La terza fase dovrebbe essere dedicata alla visita dei negozi in centro, grazie ai quali sarà possibile acquistare numerosi e interessanti oggetti in terra cotta.

La quarta fase, non meno importante delle altre tre tappe, sarà dedicata alla vita notturna: infatti, fino all’alba ogni piccola stradina è frequentata da gente del posto e da molti turisti, sempre in cerca di un sano divertimento tra i bar e i locali della cittadina idruntina.

Cosa fare nei dintorni di Otranto

Per ammirare pienamente delle meraviglie del Salento, suggeriamo di visitare i dintorni di Otranto.

È possibile raggiungere Lecce, il capoluogo di Provincia, dove sarà facile immergersi nelle tantissime chiese, palazzi e numerosi monumenti, tra cui la Basilica di Santa Croce, il Duomo, l’Anfiteatro Romano e il Sedile, solo per citarne alcune.

Scendendo verso Sud, si potrà raggiungere Santa Cesarea, bellissima località nota per le proprie Terme sulfuree.

Se ciò non bastasse, è consigliabile visitare Castro Marina e il Borgo di Specchia, luoghi quest’ultimi di rara bellezza, dove il tempo pare si sia fermato di fronte al fascino dell’arte e dell’incanto della natura.

Seguimi su YouTube