Frida Kahlo Milano

Ci sono donne straordinarie che nell’immaginario comune sono diventate dei veri e propri miti, esempi da seguire, che hanno fatto sognare e sospirare generazioni intere di ragazze. Frida Kahlo è una di esse, un’eroina moderna di come ce ne ha regalate poche la nostra società. Una donna dalla forza disumana che, nonostante i suoi problemi di salute, è riuscita a costruire qualcosa di meraviglioso.

Frida Kahlo Milano

Una donna che non è solo un mito, ma oltre il mito ed alla quale il Mudec Museo delle Culture di Milano ha dedicato dal 1 febbraio al 3 giugno 2018 non soltanto una delle più grandi mostre di raccolte dei suoi dipinti, lettere d’amore e fotografie, per un excursus ed una full immersione nella vita di questa straordinaria artista messicana dal titolo “Frida Kahlo oltre il mito“, ma anche uno spettacolo teatrale “Viajo solo”. Uno spettacolo introspettivo e psicologico che fa vivere gli stati d’animo che Frida Kahlo trasmette alle giovani ragazze di oggi.

Frida Kahlo Milano

Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev’essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io. Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me. Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te.” [Frida Kahlo]

Frida Kahlo Milano

Questa è solo una delle tante bellissime frasi della donna che ha fatto sognare tante donne, che diceva di non sapere scrivere lettere d’amore, ma che in realtà ha scritto frasi e parole più belle che un uomo possa sentirsi dedicare. Una donna che ha sofferto tanto ma che non ha mai smesso di amare la vita. 

Lei stessa scriveva “ho subito due gravi incontrarti denti nella mia vita: il primo è stato quando un tram mi ha investito, il secondo è stato Diego” e che “Le cicatrici sono aperture attraverso le quali un essere entra nella solitudine dell’altro.

Frida Kahlo Milano

La sua intera vita è le sue intere opere girano intorno all’amore ossessivo per Diego Rivera, un uomo molto più grande di lui, ma che ha ispirato tutta la sua vita.

È a lui che sono dedicate le più belle lettere d’amore ed è a lui che rimandano gran parte dei suoi dipinti.

La mostra è divisa in varie sezioni, in modo tale da dividere diversi aspetti delle opere di Frida Kahlo: la donna, la terra, politica e dolore. 

Frida Kahlo Milano

Eh già, perché se i tanti dipinti emerge il suo amore ossessivo per Diego Rivera, in tante altre c’è un forte legame con la sua terra, il Messico, rappresentato dagli abiti tipici locali e da radici profonde che sembrano volerla tenere legata al territorio, c’è poi la sezione politica. Frida Kahlo era molto impegnata politicamente negli anni ‘30 in cui ha vissuto e tutto ciò si evince dai suoi quadri. Il corpo di Frida Kahlo è usato come manifesto della protesta e dell’opposizione, conteso tra giustizia ed ingiustizia, bene e male, forza e fragilità, libertà individuale e controllo sociale. È un corpo colmato di tensioni irriducibili ed è un corpo dall’impatto politico e sociale, un corpo che quasi assume una qualità espiatoria, catartica e sacrificale, un corpo legato anche a quelle forme di resistenza attiva che sembrano anticipare molte azioni performative contemporanee. 

Frida Kahlo Milano

Frida Kahlo è stata la prima artista donna a fare del proprio corpo un manifesto, ad esporre la propria femminilità in maniera diretta, esplicita e, a volte, violenta, rivoluzionando irrevocabilmente il ruolo femminile nella storia dell’arte.

Frida Kahlo Milano

In ultimo, c’è una vasta fenomenologia del dolore. Una donna molto sofferente, che ha subito 3 aborti, e che era ossessionata dall’arrivo di un figlio, che ha avuto un tragico incidente che le ha causato l’inserimento di una protesi prima alla gamba e poi alla colonna vertebrale e che ha patito gravi pene d’amore. Ognuno di questi dolori è rappresentato nei suoi quadri, alcuni anche molto duri e crudi ma che fanno davvero riflettere.

Frida Kahlo Milano

Dopo oltre due ore di immersione nel mondo di Frida Kahlo, prima di salutare la nostra, in breve romanticissimo filmato di Frida e Diego innamorati, non vi nego che la lacrima è quasi d’obbligo per gli animi più sensibili.

Frida Kahlo Milano

Il progetto espositivo della mostra è frutto di sei anni di studi e ricerche, che si propone di delineare una nuova chiave di lettura attorno alla figura dell’artista, evitando ricostruzioni forzate, interpretazioni sistematiche o letture biografiche troppo comode, e con la registrazione di inediti e sorprendenti materiali d’archivio.

Frida Kahlo Milano

La mostra, promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, che ne è anche il produttore e curata da Diego Sileo, organizzata in collaborazione con l’Instituto Nacional de Bellas Artes (INBA) del Governo della Repubblica del Messico, raccoglie per la prima volta in Italia e dopo quindici anni dall’ultima volta tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni di Frida Kahlo al mondo, e con la partecipazione di autorevoli musei internazionali che presteranno alcuni dei capolavori dell’artista messicana mai visti nel nostro Paese (tra i quali, il Phoenix Art Museum, il Madison Museum of Contemporary Art e la Buffalo AlbrightKnox Art Gallery).

Frida Kahlo Milano

Ma l’esperienza di Frida Kahlo può continuare e, dal 23 febbraio, dal venerdì alla domenica il Mudec inaugura la sua prima stagione teatrale con “Viajo Solo” per calarsi nell’universo della pittrice messicana, da una prospettiva teatrale, emozionante e immersiva.

Frida Kahlo Milano

Un viaggio introspettivo che fa riflettere e che lascia ancora di più con il mito sognante di Frida Kahlo.

Attraverso la fessura di una tela, una giovane studentessa stanca della vita compie un viaggio in un mondo altro, animato da suoni, pensieri, oggetti e parole della pittrice messicana Frida Kahlo. È il regno della Donna che vive oltre il Mito dell’Artista che ha fatto del suo corpo e delle sue vicende personali un’opera d’Arte, attraente e destabilizzante allo stesso tempo.

Frida Kahlo Milano

La regia e drammaturgia liberamente ispirate ai testi delle lettere di Frida Kahlo sono curate da Mariasofia Alleva e le attrici sono Chiara Ameglio e Maria Dolores Marrero.

Lo spettacolo andrà nuovamente in scena: Venerdì 9, sabato 10, domenica 11 marzo 2018 e Giovedì 24, venerdì 25, sabato 26, domenica 27 maggio 2018 ed è possibile acquistare un biglietto combinato nostra + spettacolo.

Frida Kahlo Milano

Se siete in zona, andateci e guardate anche lo spettacolo teatrale, non ve ne pentirete! Io sono ancora sognante e con  la testa tra le nuvole. Frida Kahlo anche per me è in mito, anzi, oltre il mito! 

Chiudo questo articolo con una delle mie frasi preferite della pittrice sudamericana, di quelle che mi fanno sognare e sperare di trovare un giorno un amore esattamente così:

Frida Kahlo Milano

Ti meriti un amore che ti voglia spettinata,

con tutto e le ragioni che ti fanno alzare in fretta,
con tutto e i demoni che non ti lasciano dormire.
Ti meriti un amore che ti faccia sentire sicura,
in grado di mangiarsi il mondo quando cammina accanto a te,
che senta che i tuoi abbracci sono perfetti per la sua pelle.
Ti meriti un amore che voglia ballare con te,
che trovi il paradiso ogni volta che guarda nei tuoi occhi,
che non si annoi mai di leggere le tue espressioni.
Ti meriti un amore che ti ascolti quando canti,
che ti appoggi quando fai il ridicolo,
che rispetti il tuo essere libero,
che ti accompagni nel tuo volo,
che non abbia paura di cadere.
Ti meriti un amore che ti spazzi via le bugie
che ti porti l’illusione,
il caffè
e la poesia.”  [Frida Kahlo].

Frida Kahlo Milano

Total
43
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*