Come prepararsi per un viaggio in Senegal: cosa mettere in valigia e documenti necessari

Avete programmato un viaggio in Senegal e non sapete cosa mettere in valigia? 

Il Senegal si trova quasi all’altezza dell’equatore ed ha quindi un clima caldo tutto l’anno.

La stagione delle piogge, che corrisponde anche alla stagione più calda e umida, è da luglio a settembre mentre nella zona della Casamance (a sud) da giugno a ottobre. Mentre da novembre a marzo il clima è più secco. Io ci sono stata tra fine novembre ed inizio dicembre ed ho trovato un clima caldo ed umido, con cielo un pò velato.

Ecco qui un post in cui vi spiego come prepararsi al meglio per un viaggio in Africa occidentale.

Senegal

Essendo all’altezza dell’equatore, non ho riscontrato escursioni termiche tra giorno e notte, come invece avviene in altre regioni africane, tipo il Kenya, ma anzi, ho trovato un clima caldo anche di sera.

E’ consigliabile, quindi, mettere in valigia principalmente abbigliamento estivo: tanti costumi, sia che facciate mare sia che andiate all’interno perchè alcune strutture di lusso hanno piscina privata, pantaloncini corti, t-shirt e canotte. Porterei comunque per sicurezza un giacchino di cotone/lana, che può esservi utile anche in aereo per la lunga traversata di 7 ore da Bruxelles.

 

E’ consigliabile principalmente un abbigliamento smart casual (difficilmente vi troverete in serate mondane, ma possono essere più frequenti feste di villaggio e feste popolari), capi in lino e cotone, che vi facciano sudare di meno, occhiali da sole ed un cappellino per proteggervi dal sole.

 Senegal

Per la sera io ho portato abiti lunghi di cotone, freschi e comodi per le cene in hotel ed al ristorante.

Scarpe comode: sandali e sneakers e nulla di eccessivamente vistoso.

Senegal

Sinceramente, prima di partire non ho fatto nessuna profilassi, anche perchè, se si resta nelle zone turistiche, non è necessario fare profilassi o vaccino anti malaria. Anzi, soprattutto se il viaggio è breve, si rischia soltanto di stare male mentre si è sul posto.

Piuttosto, mi sono attrezzata con spray anti zanzare tropicali (Jungle forte) preso in farmacia da spruzzare direttamente sulla pelle e che tiene alla larga tutti i tipi di zanzare (anche quelle della malaria e della febbre gialla) ed insetticida spray Bio Kill da spruzzare su lenzuola e tende prima di andare a dormire. Per quanto si possano scegliere hotel di categoria superiore, il loro concetto di pulizia è un pò diverso dal nostro e la prudenza non è mai troppa.

Senegal

Il fuso orario dall’Italia è di solo un’ora, ma l’esperienza che vi resterà nella testa e nel cuore sarà unica!

Ovviamente, io prima di partire per qualsiasi viaggio, stipulo sempre un’assicurazione sanitaria ed anti infortuni. E’ buona norma farlo sempre, anche in Europa.

E poi, portate con voi un sacchetto con i principali medicinali di cui potreste avere bisogno, anche perchè vi sarà un pò difficile trovare farmacie o ospedali: aspirina, Imodium, Lucern, Bentelan e Foille contro scottature. Non dimenticate poi la protezione solare alta (anche se avete una carnagione scura come la mia) perchè il sole picchia forte e rischiate di scottarvi.

Senegal

Oltre a ciò, non avete bisogno di molte cose per un viaggio in Senegal. Basta un passaporto in coro di validità 6 mesi e voglia di immergersi nella natura di un luogo che vi resterà nel cuore!

Seguimi su YouTube