Ad Amalfi cena sul Golfo “Da Ciccio Cielo Mare Terra”

Ieri sera sono stata ad Amalfi in Costiera per una cena gourmet al ristorante “Da Ciccio Cielo Mare Terra”, una delle strutture più antiche della Costiera Amalfitana, che vede oggi la quarta generazione della famiglia Laudano-Cavaliere adoperarsi al completo nella gestione di sala, cucina e cantina.

Il ristorante nell’800 era tappa di ristoro dei carrettieri che trasportavano i prodotti locali da Amalfi a Napoli.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

 

Il ruolo dei carrettieri è fondamentale nell’enogastronomia campana, non a caso esiste un formato di pasta che riporta proprio il nome di “carrettieri” ed è un bucatino un pò più spesso.

Ed è dalla fine dell’800, che questo ristorante basa la sua filosofia sulla cura del benessere e del ristoro dei suoi ospiti, proprio come faceva all’epoca con i carrettieri che si fermavano qui in cerca di ristoro.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Ciccio è la figura che crea e fonda questo ristorante e Ciccio è anche il papà dei quattro ragazzi che attualmente gestiscono il ristorante. Quattro fratelli giovanissimi che si sono divisi i compiti per portare avanti la tradizione di famiglia nel migliore dei modi.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

La serata è iniziata con un aperitivo alle ore 19:00 sul meraviglioso dehor del ristorante con affaccio sul mare a base di cocktail con Limone Costa D’Amalfi I.G.P.. E’ stato davvero piacevole degustare il cocktail di gin e limone amalfitano abbinato ai grissini al pane a limone e patatine fritte freshe, godendomi la piacevole vista del tramonto sul mare e l’affaccio su quella che era la villa di Sophia Loren.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Successivamente alle ore 20:00 ci siamo spostati in sala per assaggiare il nuovo menu degustazione preparato per la stagione estiva dal resident chef e accompagnato dai vini biologici dell’azienda partner dell’evento Monte di Grazia di Tramonti.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

La cucina del Ristorante Da Ciccio, che per anni è stato inserito nella Guida Michelin, mira a salvaguardare i sapori del territorio e a promuovere l’attualità, associando l’esperienza dei più grandi all’entusiasmo dei più giovani.

I prodotti sono tutti locali, tutti coltivati nell’orto della famiglia Cavaliere, leggermente dislocato rispetto al ristorante, ma sempre in Costiera. 

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Uno dei piatti presentati è stato una caponatina rivisitata. La caponata è fatta da un ingrediente fondamentale che è il biscotto di grano, che era anche l’alimento del carrettiere. infatti, essendo un biscotto molto duro e molto secco, veniva masticato a lungo perchè la masticazione dopo un pò porta sazietà. Quindi questi biscotto serviva a far sì che il carrettiere masticando riuscisse a sentire un senso di sazietà per non spendere molto.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Ieri, nel menu estivo del Ristorante Da Ciccio ho avuto modo di assaggiare questa caponata 2.0 realizzata con una crema di biscotto di grano ed olive con pomodorini e basilico, che, nonostante la preparazione insolita ed inusuale, ma molto creativa, conserva il sapore genuino della caponata tradizionale.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Gli altri antipasti degustati, a base di pesce, dove si sentiva davvero il mare in bocca, sono stati:

un crudo di pescato del giorno con insalata di zucchine, olio al coriandolo e vongole alla griglia. Un abbinamento inusuale ma davvero delicato per il palato. La vongola, in particolare, ha dato tutto il sapore al piatto rendendolo spettacolare;

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

carpaccio di gamberetti con insalatina d’estate, mostarda d’arance e chips ai semi di sesamo con due puntine di pepe nero dal sapore di menta. Un piatto in cui i gamberetti hanno dato tutta la sapidità che meritava il piatto, rendendolo davvero delicato e dall’abbinamento perfetto.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Abbiamo poi proseguito con le successive portate, tutte  base di pescato del giorno:

cavatelli ai frutti di mare su purea di patate al limone; capellini con colatura di alici, cedro, olive nostrane e aglio fresco; spaghetto alle vongole con pepe e zuppetta di pescato del giorno con involtini di scarola e crostone al burro salato.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi Da Ciccio cielo mare terra Amalfi Da Ciccio cielo mare terra Amalfi Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Piatti che allo stesso tempo hanno mantenuto la tradizione, ma con quel giusto pizzico di fantasia nella presentazione e preparazione che hanno dato il giusto piacere per la vista ed il palato.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Abbiamo chiuso poi con una buonissima torta millefoglie a forma di conchiglia con crema chantilly e amarene sciroppate, anch’essa preparata dallo chef de ristorante.

 Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

L’intera cena è stata accompagnata dai buonissimi vini Igp Tramonti prodotti dall’azienda vinicola Monte di Grazia che produce vino biologico da vitigni autoctoni di Tramonti. L’azienda nasce nel 1993 grazie alla passione e alla determinazione di Alfonso Arpino, medico, che inizia a occuparsi dei vigneti di famiglia, e lo fa coltivando diverse e rare varietà locali di vite in un territorio dalle condizioni geografiche difficili. L’instabilità del terreno amalfitano costringe a una raccolta imperativamente manuale su un suolo terrazzato.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

L’enologo dell’azienda, Gerardo Vernazzaro, segue Alfonso Arpino nelle pratiche vitivinicole, dando vita a dei vini di carattere e dal quadro aromatico fortemente rappresentativo del territorio. I vini in abbinamento alle pietanze preparate dallo chef  Marco Cavaliere sono stati scelti in maniera molto accurata con lo scopo di esaltare al meglio materie prime locali di grande qualità.

Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

Nel frattempo la luna sul mare e la vista dal ristorante, hanno fatto da cornice perfetta a questa bellissima esperienza culinaria che vi consiglio di provare, qualora doveste venire in Costiera Amalfitana.

      Da Ciccio cielo mare terra Amalfi

 

Seguimi su YouTube