Cuba, Havana
Cuba, Havana

Avete già pensato alle vacanze estive? Agosto si avvicina e non c’è niente di più bello che iniziare a pensare alle vacanze. Io quest’estate ho pensato a Cuba, una meta che mi affascina da sempre.

In tanti mi chiedete informazioni sui miei viaggi e quindi ho deciso di preparare un itinerario di viaggio da fare a Cuba in una settimana, cercando di non perdersi nulla.

Ho pensato a Cuba perchè è una meta molto richiesta e perfetta sia per una vacanza di mare che culturale (come gran parte dei miei viaggi), adatta per tutti i nostalgici degli anni ’50.

Una città che, anche dopo la morte di Fidel Castro, continua a mantenere il suo fascino. A Cuba il tempo sembra essersi fermato agli anni ’50 ed il clima mite tutto l’anno consente di fare gran parte delle attività all’aria aperta: le persone ballano per le strade, con la musica ovunque, sfrecciano in auto d’epoca e sono estremamente gentili e cordiali.

Ma veniamo all’itinerario.

Programma di Viaggio a Cuba

Giorno 1: Arrivo a L’Avana

Partiremo da Roma con volo Blue Panorama ed arriveremo all’aeroporto dell’Avana (o Havana) dove ci attenderanno delle auto d’epoca per il transfer in Residenze Private/Case Particular.
Resteremo qui due notti con la formula bed and breakfast. Per chi visita Cuba per la prima volta, con il termine particular si indica qualcosa che non appartiene allo Stato ma è gestito da cittadini privati. Quindi pernotteremo in residenze private tipiche cubane.

Giorno 2: Tour di L’Avana

Ho previsto un CITY TOUR “esclusivo” per l’AVANA per l’intera giornata con guida in Italiano che prevederà un tour mattutino a piedi 4 ore per l’Avana Vieja, pranzo al Bodeguita del Medio (il locale preferito dallo scrittore Ernest Hemingway, che qui amava sorseggiare un ottimo Mojito, che si dice sia il migliore della città) o Telegrafo, pomeriggio in giro per l’Avana Moderna (Fortezza del Morro, Malecon, Plaza de la Revolucion, Miramar, Bosque de La Habana) in auto d’epoca, le auto d’epoca americane, degli anni ’50-’60, simbolo dell’Avana e di un passato che non se ne vuole andare e che ha sempre il suo grande fascino. Vi ricordo che il centro dell’Avana è patrimonio Unesco e visitarlo è un mix di emozioni, colori e musica ad ogni angolo che vi lascerà senza parole.

Qui potrete prenotare un laboratorio di creazione dei sigari cubani mentre vi racconteranno l’origine del tabacco a Cuba mentre vi serviranno un bicchiere di rum e un caffè cubano, ideali da sorseggiare con un buon sigaro in mano oppure un tour dei quartieri Afro-Cubani de L’Avana.

Ci sentiremo degli autentici cubani a bordo di un’automobile classica degli anni ’50, e sentiremo il vero spirito dell’Avana spostandoci in giro per la città.

Per prima cosa, ci dirigeremo al Callejón de Hamel, 200 metri colmi di arte, musica e religione afro-cubana. In questa strada, ammireremo il progetto culturale comunitario degli anni ’90, opera dell’artista Salvador González Escalona, che rende omaggio alle origini africane dell’identità cubana. prima di andare via, gusteremo un drink tradizionale per immergerci meglio nella cultura locale.

Potrei inoltre prenotare un free tour del cimitero dove si trova Cristoforo Colombo su questo link.

 

Giorno 3: Vinales

Escursione dell’intera giornata con pranzo e visite incluse a VINALESPINAR del RIO, la zona in cui ci sono le piantagioni di tabacco e le aziende produttrici di tabacco e di sigari cubani più famose del paese. Qui scopriremo come vengono confezionati i sigari cubani, potrete fare shopping e scoprire aneddoti e articolarità come ad esempio che per confezionare un sigaro ci vogliono 2 anni di lavorazione, visitare il caratteristico paesino di Vinales e rilassarci al Mirador, il belvedere che si affaccia sulle famose montagne arrotondate, le Mogotes.

Potete prenotare qui un tour privato di Vinales.

 

Giorno 4: Santiago de Cuba

Da Santiago de Cuba è possibile organizzare un’escursione al castello del Morro in auto d’epoca (segno distintivo di Cuba) una fortezza dichiarata Patrimonio dell’Umanità, situata a mezz’ora di strada da Santiago di Cuba, per conoscere un bastione militare situato in un luogo idillico!

Una volta arrivati, potremo percorrere questo tesoro architettonico del XVII secolo, creato per difendere Cuba dall’attacco dei pirati. Potremo vedere cannoni, fossati e una struttura militare in ottime condizioni. Volete conoscere il perché del suo nome o con quale scopo fu usato il baluardo durante la Guerra del ’95? Lo scopriremo durante la nostra visita!

Durante il tour del Castello del Morro in auto d’epoca, inoltre, avremo il piacere di contemplare una memorabile panoramica di Santiago di Cuba e del mare caraibico.

 

Giorno 5-7: Varadero

L’ultima parte del viaggio sarà dedicata essenzialmente al mare e al relax.  Avremo un transfer privato dall’Avana a VARADERO dove ci si potrà rilassare in una vacanza di mare e villaggio a Varadero, una delle più ampie spiagge dei Caraibi situata sulla Penisola di Hicacos all’estremo est della Via Blanca. Oltre alle sconfinate e bianchissime spiagge ed un mare cristallino a Varadero si può trovare una “cittadina vera” che vive dei propri ritmi, i ritmi del popolo di Cuba che vi faranno innamorare di questo paese. E’ possibile, inoltre scegliere il divertimento proposto dalle numerose attività sportive, tra le quali windsurf e catamarano, due campi da tennis, una palestra e, infine, una vivace discoteca.

Giorno 8: Rientro in Italia

Transfer out privato per l’Avana dove ripartiremo per l’Italia.

Vi piace il programma?

Total
12
Shares
made with by Medialabs