Viaggio in Gran Canaria: dove e cosa mangiare

Continua il mio resoconto del viaggio in Gran Canaria. Questa volta vi racconto di dove e cosa mangiare per poter degustare al meglio la cucina tipica locale.
Ovviamente questa non vuole essere una guida esaustiva dei migliori ristoranti dell’isola, ma solo la descrizione dei ristoranti ai quali mi sono fermata a mangiare io, consigliati dalla nostra guida!


A Gran Canaria la gastronomia popolare affianca la cucina più all’avanguardia ed entrabe si basano nella grande varietà dei prodotti locali. Le carni più utilizzate sono la capra ed il capretto, il maiale, il vitello, ma anche il pollo ed il coniglio, mentre i pesci più comuni sono il mero, la cernia, la vieja (pesce pappagallo) ed il tonno.

 

Dove mangiare a Las Palmas:

Ristorante De Enyesque proprio sulla Playa De Las Canteras – Las Palmas

Ci siamo fermati a mangiare qui a pranzo insieme alla responsabile del turismo in Gran Canaria: Victoria Hernàndez dove abbiamo degustato un pranzo luculliano con le specialità locali.
Il Ristorante De Enyesque  all’esterno è molto semplice, ma all’interno è molto accogliente. Interamente allestito in legno come se fosse una vineria!
Il nome “De Enyesque” deriva dagli enyesque, gli aperitivi canari molto vari che spaziano dalle olive condite, alle papas arrugadas (patate rugose) e la grane varietà di formaggi.

 

 

 

 

Qui ho avuto modo di degustare:

Carpaccio di salmone tartara e avocado

 

 

Melanzane fritte con miele di canna
 

 

Tacos di cernia con mojo verde e gofio
 

Patate con uova e carnne

Chistorras: pezzetti di carne con mojo verde e riso

 

 
Mousse al cioccolato
 

 
Il tutto accompagnato da vino blanco di Gran Canaria!
 

Ristorante Casa Montesdeoca

 
Se invece, volete pranzare in un tipico ristorante coloniale, vi consiglio il Ristorante Casa Montesdeoca, a pochi passi dalla casa di Cristoforo Colombo. Non ho avuto occasione di pranzare qui, perchè nella giornata in cui siamo andati a Las Lalmas era chiuso, ma posso dirvi che ora è di prorpietà italiana e vale la pena entrare almeno a fare un giro in una vera casa coloniale! Vi sembrerà che il tempo si sia fermato e sarete catapultati nel 1500!
Soffitti e balconi in legno, riccamente addobbata con quadri e lampadari storici! E’ stato come immergersi nel passato ed entrare nel 1500!
 
 

 

 

 

 

 
 

La Casa Del Vino di Santa Brigida

Un edificio recentemente ristrutturato nel caratteristico paesino di Santa Brigida, che offre degustazioni di un’ampia scelta di vitigni dell’isola.

 

La Casa del Vino è diventata il Museo del Vino dell’isola, uno spazio che combina la degustazione dei vini di denominazione d’origine Gran Canaria e la sua vendita.

 

Il loro Fronton De Oro, inoltre, è stato premiato!

 

 

Qui, dopo una degustazione di vini e formaggi (per me solo vini), ci siamo spostati all’adiacente ristorante, della stessa proprietà, per il pranzo.

In Gran Canaria è presente una grande quantità di formaggi locali che rendono l’isola “una piccola Francia”: formaggi freschi, stagionati, semistagionati, della cumbre (montagna) ed il formaggio di fiore, quagliato con il fiore del cardo.

In Gran Canaria ci sono 32 varietà diverse di uva e 2 varietà di Malvasia: aromatica e vulcanica.

Per il pranzo, abbiamo degustato:

Caramelle di melanzane e cannella con salsa rossa

Papas Arrugadas con Mojo (Patate “Rugose” con Salsa Piccante)

 

Morsiglia

 

Insalata russa di Gran Canaria

Ropa Vieja (Spezzatino di Carne con Ceci)

 

Carajacas (Fegatelli Marinati)

 

Dolce tipico della casa con meringhe

 

 

Ristorante Hotel Puerto de Mogàn

Nel caratteristico paesino di Mogan, a sud ovest dell’isola, abbiamo mangiato nel Ristorante dell’Hotel Puerto De Moga, vista mare, con allestimento da taverna di pescatori in bianco e blu!
 

 

 

 

 

 

Abbiamo iniziato con una buonissima insalata di lattuga, avocado, uova sode, tonno, pomodori e fichi secchi.

Poi una gustosa paella mixada di carne e pesce

 

 

Per finire, frutta di stagione!

 

 

Aperi-cena al Maroa Club de Mar – Arguineguín

Bellissimo beach Club situato ad Arguineguín, nei pressi dei grandi Hotel e case multiproprietà dell’isola.
Offre servizio spiaggia ed aperitivo a partire dalle 18,00.
Dopo aver degustato un ottimo Mijito sotto il sole cocente della Canarie e fatto il bagno a mare, verso le 18,00 ci hanno servito, nel nostri privè, un aperitivo che, più che aperitivo, definirei un aperi-cena, a base di specialità locali e messicane abbinate a sangria!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tacos appena preparati ancora fumanti con pomodorini e mojo verde piccante
 
 
Involtini di verdure e yogurt con patatine fritte
 
 
Caramelle di gamberi con salsa di marmellata
 
 
Crocchè di prosciutto e formaggio o melanzane.
 
 
Spiedini di pollo.
 
 
Involtini primavera.
 
 
Dolci a base di cioccolato e cheescake.
 
 


Porto de Las Nieves di Agaete


Il Porto de Las Nieves di Agaete è il posto idealeper angiare la zuppa di pesce con pesce fresco appena pescato. E’ ricco di ristorantini che offrono nel menu del giorno la “parrillada” (grigliata) di pesce fresco! C’è solo l’imbarazzo della scelta. 

 

 

 

Dove mangiare a Maspalomas


Se invece risiedete a Maspalomas, la zona più turistica piena di alberghi e villaggi turistici, l’offerta culinaria è più internazionale.

 

Hotels

Molti Hotel, tra cui anche il Dunas Villas & Resorts nel quale ho alloggiato, ed il Lopesan Baobab, offrono a pranzo e cena menu onternazionali nei loro ristoranti a buffet.

Al Dunas Hotels, in particolare, ogni serata era dedicata ad una nazione diversa. Mi sono così ritrovata a partecipare alla serata Spagnola, Italiana, Messicana, Svedese…. tutto però di ottima qualità.

 

Hotel Dunas & Villas

 

 

 

 

 

 

Hotel Baobab

 

 

 

 

Sul lungomare di Maspalomas, invece, nei pressi del faro, ci sono molti localini turistici con menu di paella e pesce fresco a prezzo abbordabile.

 

 

 

Insomma, non è proprio il posto ideale per gli intolleranti al lattosio, ma con il mix tra cultura spagnola e sud americana, si mangia davvero bene!

Seguimi su YouTube