Una sera a Palazzo Venezia con Chopin

Oggi vi parlo di un evento musicale: un concerto illustrato di Chopin a cura di Luciano Ruotolo in uno dei palazzi antichi del centro storico di Napoli Palazzo Venezia, con introduzioni storiche e guide all’ascolto strutturate dallo stesso Ruotolo, che precedono l’esecuzione. La serata è stata organizzata dalle associazioni A.D.A.C.S. Campania, SireCoop e Palazzo Venezia Napoli.

Vi ho già parlato della Sire Coop, l’associazione che organizza eventi a Napoli nel post dedicato alle Terme di Agnano.
Per quanto riguarda Palazzo Venezia, invece, noto per essere presente in molti scritti di Benedetto Croce, è stato solo da poco rivalutato nel panorama culturale partenopeo.
Infatti, nonostante il richiamo crociano però l’esistenza di una sede dell’ambasciata veneta nel regno di Napoli per circa quattrocento anni, è quasi del tutto sconosciuta ed offuscata dalla notorietà del più famoso Palazzo Venezia di Roma. 

 

Ciò che oggi resta di Palazzo Venezia certo non rende giustizia al suo prestigioso passato, ma è opinione comune degli studiosi che questo edificio sia di grande rilievo e meriti ben altra attenzione, in quanto testimonianza di rapporti politici ed economici, in cui, in pieno rinascimento, la repubblica veneta e la stessa città di Napoli recitarono un ruolo di prim’ordine. Sicché, pur privo di particolare rilievo architettonico (e proprio per questo motivo non vedrete molte foto), Palazzo Venezia ha sempre contato molto sul piano storico-politico in quanto testimonianza privilegiata ed esclusiva dei passati rapporti intercorsi tra il Regno Napoli e la Repubblica di Venezia in periodo rinascimentale.

 

E proprio nella rinascimentale cornice di Palazzo Venezia, al quale si accede appunto da via Benedetto Croce, un vicolo che collega Piazza del Gesù Nuovo con Piazza San Domenico Maggiore, nel pieno centro storico di Napoli, si è tenuta una serata dedicata ad uno dei miei compositori preferiti: Chopin!
Ad interpretare i vari notturni, scherzi e sonate, come già anticipato,  è stato il pianista Luciano Ruotolo, diplomato in pianoforte col massimo dei voti al Conservatorio di Napoli S. Pietro a Majella nel marzo 2006,  vincitore di concorsi pianistici nazionali
ed internazionali e che attualmente svolge un’ intensa attività concertistica sia come
solista che da accompagnatore.




La sua interpretazione è stata impeccabile ed allo stesso innovativa. Infatti, non si è trattato del del solito concerto, ma di un “Concerto Illustrato”, durante il quale il pianista “illustrava”, appunto, le particolarità delle composizioni di Chopin, arricchendoci di nozioni musicali e storiche del noto compositore polacco.



I pezzi interpretati da Luciano Ruotolo sono stati:

Preludio Op. 28 n. 7
Notturno Op. 15 n. 1
Notturno Op. 48 n. 1
Mazurca Op. 68 n. 2
Studio Op. 25 n. 10
Scherzo Op. 39



L’esperienza è stata molto emozionante e non vi nego che avrei tanto voluto averlo come insegnante di pianoforte ai tempi in cui ero io a frequentare il conservatorio come privatista.



L’evento, comunque, oltre a farci vivere una serata piacevole e molto emozionante, mi ha fatto tornare la voglia di riprendere a suonare (visto che con l’università prima ed il lavoro poi sono circa 10 anni che ho abbandonato il conservatorio alla preparazione dell’8° anno) ed ho ripristinato tutti i miei vecchi spartiti!

Voglio comunque  far vivere in parte anche a voi l’emozione della serata e vi lascio il video che ho girato dello “Scherzo Op. 39” di Chopin.

 

 Ed ora vi lascio qualche foto di Palazzo Venezia.

 

 

 

 

 

 


Seguimi su YouTube