Primavera a Praga

Ieri è stato i mio compleanno e non ho potuto fare a meno che pensare a come ho festeggiato il mio 31esimo compleanno l’anno scorso! Approfittando del ponte del 1 maggio, sono stata 5 giorni a Praga con il mio fidanzato dal 27 aprile al 1 maggio!

 
Praga è una delle città più romantiche del mondo, dopo Parigi e Venezia, obviusly!
Avevamo visto un’offerta di un hotel su Groupon, ma prima di prenotare avevamo contattato l’agenzia che lo proponeva per sapere se l’offerta era valida nei ponti. Alla fine ci ha proposto un altro hotel 4 stelle in alternativa, comprensivo di SPA: il Gallery SIS in Praga 4.

L’esperienza con l’albergo non è stata per neinte positiva! Le 4 stelle erano solo di nome, ma in realtà per noi era un 2 stelle: sporco, vecchio e lontano dal centro! Alla SPA non ci siamo proprioa vvicinati, perchè doversamente da ciò che ci avevano promesso, si pagava a parte e poi, se rispettava gli standard di pulizia dell’hotel, è stato meglio così!

Se decidete di andare a Praga vi consiglio di prendere un hotel tra Praga 1 e Praga 2, sicuramente vi renderà più bella la vacanza!
Il centro di Praga è meraviglioso!



Il volo, per fortuna ce lo siamo organizzati da soli con la Lufthansa, che come al solito non ci ha delusi: scalo a Monaco, uno degli aeroporti  più belli di tutta Europa dove ci sono anche i distributori di the e caffè gratuiti e poi arrivo a Praga. L’ abbiamo preso un bus che ci ha portati al centro e poi metro e tram. Per fortuna il receptionist dell’hotel è molto gentile e già prima di partire mi aveva spiegato tramite skype come raggiungere l’hotel dall’areoporto senza avere problemi!

Appena arrivati, abbiamo posato le valigie  in hotel e ci siamo messi subito in movimento!
Abbiamo ripreso tram e metro e siamo arrivati a Piazza Venceslao, dall’alto nei pressi del museo nazionale (che ahimè non siamo riusciti a visitare!)


Siamo passati davanti alla statua monumento per il comunismo e ci siamo diretti verso Nove Mesto, la strada dei negozi. Abbiamo fatto un giro veloce per il centro e ci siamo fermati a mangiare in un locale tipico il gulasch. 

 

Prima di tornare in hotel, però, ci siamo “trattati bene, e ci siamo fermati a fare un fishing pedicure in un locale thai su Nove Mesto dove…ci hanno messi in vetrina!

 

 

 

 

Il giorno successivo, nonché giorno del mio compleanno, è iniziato il vero tour della città!
 
Ci siamo diretti verso il centro. Volevamo andare prima nella zona ebraica, ma essendo sabato era tutto chiuso e ci siamo accontentati di fare un giro dall’esterno per cimitero e sinagoghe. 
 

 

 

 

 

 

 



Poi abbiamo proseguito il nostro giro, verso la piazza della città vecchia, una delle piazze più suggestive di Praga, conosciuta anche come la Piazza dell’Orologio. Intorno al monumento centrale del riformatore religioso Jan Hus si susseguono chiese barocche e gotiche; il simbolo della piazza è l’Orologio astronomico che spicca sulla torre del Municipio; a stupire da quattro secoli i turisti è la processione di Apostoli che esce ad ogni ora dai quadranti blu e oro e si offre alla piazza.

 

 

 

 

Come di rito, ci siamo fermati anche noi ad assistere i rintocchi dell’orologio con la processione degli apostoli, tra una folla di turisti. Appena terminato lo “spettacolo” siamo saliti sulla torre per vedere gli apostoli da vicino ed ammirare il panorama mozzafiato di tutta la città dall’alto.
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ci siamo fermati poi in un localino carino in centro e poi giro di tutta la città in cerca di stradine tipiche.  Ne abbiamo approfittato per fare shopping da Mango perché non eravamo attrezzati per il caldo di Praga! Esatto, prima di partire le temperature erano sui 13°, quindi avevamo la valigia piena di vestiti invernali. Arrivati a Praga, invece, abbiamo trovato 28°, praticamente piena estate!  Quindi, via pantaloni, calze e maniche lunghe in cambio di vestitini leggeri e pratici!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La sera, essendo il mio compleanno, siamo andati a mangiare in un locale carino sul fiume, proprio adiacente il Ponte Carlo, storico ponte in pietra sulla Moldava, che collega la Città Vecchia al quartiere di Malá Strana. Misura 515 metri di lunghezza e 10 metri di larghezza ed è una delle più grandi attrazioni turistiche della città, essendo molto frequentato dagli artisti di strada, dai musicisti e dai venditori di “souvenir” durante tutto l’anno.
La cucina non è stata un granchè, essendo forse un luogo troppo turistico, e dopo siamo andati in un bar a prendere uno strudel di mele…sul quale ho spento la mia candelina!
Abbiamo fatto un’altra passeggiata per il Ponte Carlo, soffermandoci ad osservare tutte le sue statue di bronzo e leggendo la loro storia sulla nostra guida, abbiamo attraversato il ponte fino ad arrivare all’altra sponda, giro veloce e poi ritorno in hotel.

 

 

 

 

 

 

Il 29 aprile abbiamo dedicato la giornata alla visita del castello di PragaPrazsky Hrad!
Il castello, che sovrasta tutta Praga, sorge su un’altura sulla riva sinistra della Moldava. La fortezza – rimodernata da Maria Teresa d’Austria alla fine del Settecento – è praticamente una città nella città.

Ci vuole una giornata intera per visitare il castello, soprattutto se visitate Praga durante un ponte, perché il 1 maggio è festivo anche nella Repubblica Ceca. Quindi, munitevi di pazienza e preparatevi a lunghe code! Un consiglio: non fermatevi subito a fare la coda alla prima biglietteria, ma indirizzatevi subito verso la cattedrale, proprio di fronte c’è una seconda biglietteria con una coda meno lunga!

 

 

Suddiviso in tre cortili, il Castello comprende numerosi edifici, tra cui il Palazzo Reale, residenza dei sovrani della città, e la maestosa Cattedrale di San Vito, che dei governanti raccoglie le spoglie. Della residenza reale – ora dimora del presidente della repubblica – merita vedere l’enorme Sala Vladislao, che fu teatro di trofei di cavalleria; della cattedrale, costruita in stile gotico a partire dal Trecento, sono bellissimi il coro e la Cappella di San Venceslao.

 

Suggestiva la passeggiata nel Vicolo d’Oro, graziosa sequenza di case piccole e colorate e dimora prediletta degli artisti.

 

 

 

 

 

 

 

 

La sera, poi, abbiamo fatto un bel giro in battello per la Moldava ed abbiamo visto il famoso tramonto rosso di Praga: davvero incantevole!

 

 

 

 

 

 

Al termine della gita in battello ci siamo fermati in un bel ristorantino sulla riva della Moldava con il tavolo quasi nell’acqua (come piace a me!). Abbiamo mangiato divinamente, ma pagato un bel po’…però ne è valsa la pena!

 

 

Il 30 aprile siamo andati a Mala Strana sulla Collina Petrin, a fare una bella passeggiata in questo parco, dove si vede tutta la città dall’alto e si perde il contatto con la realtà!
Siamo saliti sulla copia in piccolo della Tour Eiffel e passeggiato per i lunghi sentieri del parco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al ritorno ci siamo fermati sui due isolotti di Praga, abbiamo noleggiato un pedalò, comprato delle birre e fatto una passeggiata in pedalò sulla Moldava: un’esperienza unica che consiglio a tutti di fare!

 

L’ultima sera, abbiamo deciso di tenerci più “leggeri”  e ci siamo fermati a cenare hot dog e patate al forno in un localino sull’altra sponda della Moldava con cantante e musica dal vivo!
L’ultimo giorno invece abbiamo approfittato per ritornare nella zona ebraica, visitare le sinagoghe (200 corone danesi per visitare 4 sinagoghe: un vero furto. Per fortuna io non pago perché ho il tesserino di giornalista!), ultima passeggiatina per il Ponte Carlo, che non avevamo ancora visto di giorno pieno zeppo di artisti di strada, passeggiata per mala strana, il quartiere piccolo, alla ricerca del murales di Johns Lennon, che abbiamo scoperto essere stato coperto!
 

E poi…ritorno in Italia!

Consiglio vivamente di visitare questa bellissima città Europea, soprattutto se siete in coppia: ve ne innamorerete!
Il periodo migliore, però, è la primavera perché dei nostri amici ci sono stati in inverno e non l’hanno vissuta come noi!CONSIGLIATA:SI
PERIODO MIGLIORE: PRIMAVERA

  • Cara Anna, davvero bel reportage! Mi dispiace che tu non fossi soddisfatto della sistemazione, ma a Praga sono anche buoni alberghi. Grazie!
    Romana di Praga

    • Ciao Romana, grazie per il commento. Praga mi è piaciuta tantissimo e sicuramente ci tornerò. la prossima volta però prenderò sicuramente un hotel in Praga 1 o Praga 2.

Seguimi su YouTube