La mia esperienza alla BMT Napoli

Si è appena conclusa la BMT di Napoli e sono già pronta a partire per Milano per la BIT.

Le fiere del turismo sono importanti per prendere contatti e stipulare nuove collaborazioni.

La Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli, nonostante sia più piccola rispetto a Rimini e Milano, è comunque una fiera molto importante, in quanto riunisce gran parte degli operatori del centro sud Italia.

E poi Napoli, con il suo territorio così ricettivo turisticamente parlando, unitamente a tutto quello del centro sud, non poteva non avere una borsa del turismo avendo uno dei poli fieristici più idonei d’Italia quale è la Mostra d’Oltremare.

BMT Napoli

Con i suoi 720.000 mq di spazio, è nata nel 1940 con lo scopo di essere il polo espositivo e fieristico più importante d’Italia, del Centro Sud e di tutta l’area dei Paesi del Mediterraneo.

Quest’anno ho vissuto la fiera in modo più attivo rispetto alle passate edizioni.

BMT Napoli

Si è partiti giovedi 23 marzo con un corso di formazione per giornalisti all’Hotel Ramada di Napoli, dal tema “Turismo ed aree di crisi”, durante il quale si è discusso del “pericolo” e della difficoltà del turismo a causa degli attentati terroristici, offrendo spunti interessanti su come comunicare il turismo e le destinazioni. A seguire, c’è stato un interessantissimo workshop organizzato dalla Adutei, Associazione dei Delegati Ufficiali del Turismo Estero in Italia costituita che ha stretto un accordo con la Progecta, società che  organizza la BMT. Durante il workshop ho avuto modo di confrontarmi con alcuni enti del turismo internazionale per poi concludere la serata con una buonissima cena all’Hotel Terminus.

BMT Napoli

Il giorno dopo si è partiti con la fiera vera e propria con i taglio del nastro a cura del sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Giunta alla sua ventunesima edizione, la Borsa Mediterranea del Turismo, è l’unica grande fiera turistica B2B del Mediterraneo. Con l’edizione 2017 si conferma appuntamento irrinunciabile per tutto il mondo dei professionisti del settore, nonché primo evento internazionale che nell’anno si svolgerà in Italia e quindi principale marketplace di primavera nel nostro Paese.

BMT Napoli

400 gli espositori distribuiti in 6 stand del quartiere fieristico di Fuorigrotta e con i grandi nomi del turismo in prima linea (MSC Crociere, Valtur, Naar, Alitalia, GNV. Tirrenia, Grimaldi, Gardaland, Mirabilandia, Zoomarine, 8.000 gli operatori accreditati, 305 i buyers in arrivo dai maggiori mercati internazionali del turismo e ospitati da BMT grazie alla collaborazione di ENIT e Regione Campania, 4 meet&match tematici che hanno messo a confronto domanda e offerta, 12 le convention organizzate sia da network della distribuzione (Welcome Travel, Bluvacanze, Gattinoni, UVET) che da tour operator ed associazioni di settore  e 11 corsi di formazione per l’aggiornamento degli addetti ai lavori, soprattutto in tema di web marketing e social.

BMT Napoli

Un programma ricco ed intenso che ha richiamato in fiera migliaia di professionisti del turismo provenienti da tutta Italia. A questi si sono aggiunti gli operatori locali.

Come ha dichiarato Corrado Matera, assessore regionale al turismo “Siamo  una delle Regioni italiane a maggiore vocazione turistica, con enormi potenzialità non ancora sufficientemente valorizzate.

BMT Napoli

Abbiamo il 12% dei siti italiani dichiarati Patrimonio mondiale dell’UNESCO (6 su 51);6 tra i primi 30 musei statali più visitati nel 2015, con un oltre 4,7 milioni di visitatori paganti;il 16% dei visitatori a musei, monumenti ed aree archeologiche statali in Italia (oltre 7 milioni di visitatori nel 2015);il 25% delle presenze turistiche totali negli esercizi ricettivi del Mezzogiorno (5% sul totale nazionale).

Vantiamo  importanti attrattori turistici di richiamo internazionale ed una molteplicità di soluzioni in ambito artistico, culturale e paesaggistico molto diversificata.

Il nostro obiettivo principale è la destagionalizzazione e l’ampliamento dell’offerta nelle aree interne. 

BMT Napoli

Tanta ricchezza impone alla Regione Campania il compito ambizioso di mettere a sistema tutto  il patrimonio turistico regionale per renderlo fruibile nelle forme e nei modi ricercati dai turisti sempre più attenti, selettivi e protagonisti del viaggio. Se l’esperienza della Campania che proponiamo andrà al di là delle aspettative, allora avremo fatto il nostro lavoro per bene e avremo riconosciuto alla Campania il ruolo che merita nello scenario nazionale ed internazionale.”

BMT Napoli

Tanti i progetti e le iniziative presentate in fiera e tante le destinazioni che si sono rimesse in gioco. per non parlare poi degli eventi collaterali serali e dei workshop proseguiti fino al lunedi, come quello dell’ente del turismo egiziano che si è svolto lunedi pomeriggio presso l’hotel Vesuvio di Napoli per presentare alle agenzie ed alla stampa le numerose offerte mare e culturali da Sharm El Sheik alla crociera sul Nilo.

BMT Napoli

O ancora MSC crociere che ha presentato il nuovo catalogo tech interattivo visualizzabile con tablet in formato 3d oltre alle nuove navi e destinazioni oltre al giro del mondo per la prima volta con MSC Magnifica nel corso della conferenza stampa tenutasi il primo giorno di fiera.

Qui di seguito un video riassuntivo della BMT:

 

Seguimi su YouTube