Tour dell’Irlanda del Nord in camper

Se state già pensando ai prossimi ponti primaverili, tra paesaggi mozzafiato, borghi incantati e castelli antichi, l’Irlanda del Nord, da Belfast a Derry, è una meta davvero magica. Geograficamente collocata in Irlanda, ma politicamente in Inghilterra, racchiude passato e presente in un mix culturale che ha subito nel corso degli anni contaminazioni in parte dall’Irlanda ed in parte dall’Inghilterra, dove credenze e tradizioni fanno parte del vivere quotidiano delle persone.

Il modo migliore per viverla e scoprirla è un tour itinerante on the road in camper.

Se non ne possedete uno, nessun problema, potete noleggiarlo su Campanda in Italia ed attraversare l’Europa per arrivare fino in Irlanda oppure noleggiarlo direttamente in loco. Su Campanda.it potete, infatti, prenotare oltre 26.000 camper a noleggio in oltre 40 paesi e centinaia di località in tutto il mondo.

20244_North_Antrim_Coast

Noleggiare un camper può essere la scelta migliore sia perchè potete sceglierlo in base alle vostre esigenze, sia perché avete un’assistenza 24h su 24h e poi perché potete decidere di partire con il camper dall’Italia oppure di prendere un volo fino a Belfast e noleggiare lì il camper, senza dovervi preoccupare della prenotazione degli hotel e pianificare anticipatamente quanto soffermarvi in un luogo e dove dormire.

Per poter assaporare appieno tutte le bellezze paesaggistiche dell’Irlanda del Nord, il consiglio è di partire da Belfast e percorrete la costa fino a Derry. Rimarrete incantati di fronte a paesaggi quasi fiabeschi che vi resteranno per sempre nel cuore.

19751_Dunluce_Castle

 

Belfast

Belfast, la capitale, raggiungibile facilmente con volo dai principali aeroporti italiani, è una città in continua evoluzione, ma che conserva i segni del suo recente turbolento passato. Assolutamente da visitare i suoi murales, concentrati tra la protestante Shankill road e la cattolica Falls road, che conservano ancora tracce della storia cruenta irlandese degli ultimi anni; la peace line, costruita a partire dall’inizio degli anni Settanta per dividere la comunità protestante da quella cattolica, lo spettacolare Titanic Belfast per rivivere la storia del celebre transatlantico partito proprio da qui alla volta degli Stati Uniti e poi il Cathedral Quarter, la parte più antica di Belfast, ricca di strade acciottolate e pub in perfetto stile inglese per un’animata vita notturna con atmosfere molto simili a quelle del celebre “Temple Bar” di Dublino.

20796_Belfast_City_Hall_Aerial_

Il cuore urbano si sviluppa intorno a Donegal Square e al Parco delle Rimembranze. Verso ovest si snoda il quartiere “britannico” con Great Victoria Street, il teatro vittoriano e Shaftsbury Square. Dedicatevi un po’ di tempo libero per curiosare nei negozi di Victoria Square, il più grande centro commerciale dell’Irlanda del Nord dalla cui cupola di vetro si godono magnifici panorami di Belfast. All’angolo con Alfred Street sorge la chiesa cattolica di San Malachia, uno degli edifici georgiani più belli di Belfast.

32228_Belfast_Skyline©_Christopher_Heaney_Photographic

Da non perdere la St. Anne’s Cathedral che, dopo 120 anni, è stata finalmente terminata nel 2007, quando venne eretta la guglia. Entrate attraverso la grande porta ovest, dove il pavimento forma un labirinto di marmo bianco e nero. Il sentiero nero (il peccato) arriva in un vicolo cieco, mentre quello bianco (la virtù) vi condurrà all’altare, cuore della cattedrale.

 24423_Culture_Night_Belfast_-_St

Per gli appassionati di navi, non può mancare il Titanic Tour di Belfast con Susie Millar, la pronipote di Thomas Millar, uno dei membri della squadra che lavorò alla costruzione del Titanic ai cantieri Harland & Wolff e che poi partì con la nave nel suo viaggio inaugurale nel 1912 proprio dalla città di Belfast. Il tour parte proprio dal Titanic Belfast, il museo che ripercorre dettagliatamente la storia del transatlantico con tanto di effetti speciali, per proseguire nei luoghi-chiave della costruzione e del varo della più grande nave di linea mai costruita a Belfast con visita alle officine meccaniche, dove vennero costruiti i motori, le caldaie e i fumaioli del Titanic.

32232_Titanic_Belfast_Donal_McCann_Photography

 

Cushendall

Dopo aver visitato la città di Belfast, preparatevi per l’itinerario on the road fino a Derry, il secondo centro urbano dell’Irlanda del Nord, attraverso la Causeway Coastal Route, una bellissima strada costiera di oltre 300 chilometri nascosta tra valli rurali e villaggi che attraversa la contrada di Antrim  alternando borghi di pescatori a spiagge spettacolari, castelli, paesaggi mozzafiato e incredibili attrazioni turistiche.

26017_Gobbins_Cliff_Path_-_March_2015

Da Belfast, dirigetevi verso Cushendall fino a Islandmagee, nei pressi dello straordinario percorso Gobbins Walk, nella contea di Antrim, un avventuroso percorso di circa 3 chilometri lungo la scogliera, che al momento è chiuso per lavori e riaprirà (forse) ad Aprile, che vi farà provare l’ebrezza di ponti sospesi, ponti tubolari, grotte e gallerie scavate nella roccia, fiore all’occhiello dell’ingegneria edoardiana.

25999_Gobbins_Cliff_Path_-_March_2015

Proseguite poi verso Larne, da dove troverete l’accesso alle celebri Glens of Antrim: nove valli scavate da ghiacciai, villaggi costieri e altopiani di foreste di conifere, paludi e cascate.

25988_Gobbins_Cliff_Path_-_March_2015

Proseguendo verso la Causeway Coastal Route potrete raggiungere il villaggio costiero di Ballygally dove c’è un antico castello che sembra sia abitato da un fantasma mentre poco più avanti c’è il paesino di Glenarm che ospita l’omonimo castello, dimora dei conti di Antrim da 400 anni, visitabile da maggio a settembre.

19792_Cushendun

 

Ballycastle

Dirigetevi poi verso Ballycastle per visitare il Glenariff Forest Park, dove potrete incontrare qualche gnomo o qualche raro esemplare di scoiattolo rosso irlandese, oggi in via d’estinzione.

17610_Glenariff_Waterfall

Proseguendo ancora troverete Ballycastle e il lago che scompare a Loughareema. Per godere appieno dello spettacolo, è consigliabile fare una passeggiata a piedi o in bicicletta nel Ballypatrick Forest Park, da dove potrete ammirare il mare di Moyle verso Rathlin Island.

28183_Ballycastle_Golf_Club

Da non perdere assolutamente nei dintorni di Ballycastle il Dark Hedges, il sentiero caratterizzato da grandi faggi intrecciati, per immergersi in uno scenario fiabesco,  divenuto famoso grazie alla serie televisiva “Il Trono di Spade”, ambientata quasi interamente in Irlanda del Nord.

32296_Dark_Hedges

 

Larrybane

Lasciate Ballycastle e arrivate a Larrybane, punto di partenza del celebre Carrick’s Rope Bridge, il ponte di corda lungo 18 metri sospeso a 30 metri sul selvaggio mare della costa di Antrim, costruito dai pescatori di salmone per raggiungere la piccola isola di Carrick-a-Rede e dal quale è possibile scorgere Rathlin Island, una piccola isola abitata facilmente visitabile con traghetti in partenza da Ballycastle.

17603_Carrick-a-rede_Rope_Bridge

L’attraversata è molto suggestiva ed il panorama verso l’isoletta, fino a pochi anni fa importante luogo di pesca, è davvero mozzafiato.

17603_Carrick-a-rede_Rope_Bridge

 

Bushmills

Proseguite poi verso ovest fino ad arrivare alle celebri e meravigliose Giant’s Causeway, l’incredibile scogliera a “scacchi” formata da 40 mila colonne basaltiche esagonali formate  da un’esplosione sotterranea avvenuta 60 milioni di anni fa, sito consacrato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e che una romantica leggenda lega alla storia di un gigante innamorato di nome Fionn mac Cumhaill che, per raggiunge la sua dolce metà sull’isola di Staffa, in Scozia, costruì un sentiero a scacchi lanciando nel mare le rocce della costa dell’Antrim. Un’altra leggenda fa risalire la Giant’s Causeway alle lotte tra giganti Irlandesi e scozzesi. Fatto sta che questo sito è di una bellezza straordinaria.

17446_Giant_s_Causeway

Dopo la visita al Selciato del Gigante, ditigetevi verso Bushmills, patria del whiskey, per visitare la più antica distilleria del paese. Potete terminare la giornata nella cittadina di Portrush, famosa per le sue spiagge dorate, come quella di Whiterocks. E non perdetevi il Dunluce Castle nei pressi di Portrush, un suggestivo maniero in stato di rovina situato sulle scogliere della costa settentrionale dell’Antrim, edificato su una superficie basaltica a picco sul mare.

17740_Dunluce_Castle

 

Bellaghy

Prima di giungere a Derry, fermatevi a Bellaghy dove potete visitare The Seamus Heaney Home Place, il luogo in cui il grande poeta trascorse gli anni di formazione e da dove trasse grande ispirazione. La mostra, su due piani, accompagna il visitatore in un viaggio alla scoperta della vita del poeta laureato, Premio Nobel per la Letteratura, le sue esperienze e le genti che hanno ispirato la sua poetica. La tomba del poeta si trova a poca distanza da HomePlace in St.Mary’s Church, e la vicina scultura “Turf Man” interpreta “Digging”, una delle più famose poesie di Heaney.

 28037_Turf_Man_Seamus_Heaney

 

Derry

Chiudete poi il tour nella cittadina di Derry, detta anche Londonderry, una delle poche città interamente fortificate rimaste in Europa.

18929_Derry-Londonderry_City

Visitate le antiche mura alte 9 metri e della circonferenza di due chilometri, ultimate nel 1618 per difendere la città dai clan irlandesi con 24 cannoni originali. Ammirate i murales e non perdetevi l’antica Derry, che ospita pub, negozi, teatri, ristoranti e attrazioni di ogni genere per una vivace vita notturna in perfetto stile irlandese.

14165_Derry_Londonderry_Walls_

Foto credits: Tourism Northern Ireland

Seguimi su YouTube