Una giornata a Howth: il villaggio di pescatori a due passi da Dublino

Dopo aver visitato gran parte di Dublino e dei suoi monumenti ed aver fatto una tappa imperdibile alla Guinness Storehouse, se vi avanza ancora tempo ed avete voglia di vedere il mare del nord, vi consiglio di recarvi ad Howth,  una volta piccolo borgo di pescatori, ora sobborgo, sempre piccolo, di Dublino, ad appena 10 chilometri dalla capitale, che in irlandese significa “Picco di Eadar”.

Howth  si trova sulla penisola di Howth Head, collegata al resto di Dublino attraverso una stretta striscia di terra da Sutton Cross.

Noi ci siamo stati l’ultimo giorno prima di partire.

Howth Irlanda

 

Arrivarci è davvero semplicissimo. Basta prendere i bus di linea numero 31 o 31-b (che fanno anche il giro della bella penisola), oppure i treni della DART, il veloce servizio ferroviario suburbano di Dublino; linea 2 e discesa al capolinea di Howth. Noi abbiamo preso l’autobus all’andata, così abbiamo potuto ammirare i bellissimi paesaggi della costa, ed il treno al ritorno. Del resto, la stazione di Howth è davvero carinissima, sembra quasi la stazione dei parchi giochi per bambini tipo Gardaland tanto è carina!

Howth Irlanda

Inoltre, per arrivare ad Howth non abbiamo dovuto fare nessun biglietto integrativo, ma abbiamo usato l’abbinamento di 3 giorni a Dublino che abbiamo acquistato in aeroporto.

Il nome Howth è quasi sicuramente di origine norvegese. I Vichinghi norvegesi invasero Howth nell’819, colonizzarono le coste orientali dell’Irlanda e costruirono l’insediamento di Dublino come base strategica tra la Scandinavia e il Mediterraneo. Dopo un breve periodo di dominazione irlandese nell’11° secolo fu successivamente invasa e conquistata dai Normanni nel 1177. Divenne porto commerciale agli inizi del 19° secolo.

Howth Irlanda

Noi abbiamo iniziato la nostra passeggiata dal primo molo (West Pier), per raggiungere il romantico porticciolo con le barche di pescatori, ammirare dalle scogliere del nord e l’isolotto con il faro attraversando i bellissimi ristorantini dalle pareti colorate che servono pesce appena pescato a prezzi modici.

Howth Irlanda

Nel secondo molo, se ti va, ci sono alcune barche che a pagamento e in condizione meteo buone, portano fino all’isoletta limitrofa chiamata Ireland’s Eye, dove si trova una martello tower ed i resti di una piccola chiesa. Noi però non ci siamo andati.

Howth Irlanda

Ci siamo fermati invece ad ammirare le barche di pescatori e poi per ristorarci da Beshoffs of Howth, uno dei tanti ristorantini lungo il porticciolo. Se vi fermate ad ammirare il mare, tra i pescherecci potreste scorgere anche diverse foche in attesa del pranzetto quotidiano. Io sono riuscita a vederne una a filo d’acqua (ma non a fotografarla).

Howth Irlanda

Per chi ama particolarmente il pesce fresco, può anche acquistarlo direttamente al mercato di Howth proprio di fronte al porticciolo.

Howth Irlanda

Se volete camminare, potete dirigervi fino al “The Summit”, il punto più alto della scogliera (120mt ca.) e all’Head of Howth da dove si possono ammirare stupendi panorami sul villaggio e scattare delle foto stupende.

Noi l’abbiamo percorso un pò, ma ci siamo fermati all’abbazia di St. Mary’s, dove comunque sono riuscita a fare qualche foto interessante.

Howth Irlanda Howth Irlanda

Prima di ritornare a Dublino, ci siamo diretti verso l’Howth Castle, il castello di Howth, uno degli edifici più vecchi d’Irlanda, che però abbiamo potuto ammirare solo dall’esterno perchè è una residenza privata. Il castello fu, però, teatro di un curioso avvenimento a cavallo fra storia e leggenda.

Howth Irlanda

La piratessa Grace O’Malley, chiamata anche La regina del Mare di Connemara, in viaggio verso Dublino, decise di fare visita all’ottavo Barone di Howt. Quando le fu annunciato che la famiglia era a cena e i cancelli del castello le furono chiusi davanti, decise, per ritorsione, di rapire il figlio ed erede del Barone.

L’ostaggio fu rilasciato solo stipulando una promessa solenne: da quel momento in poi i cancelli sarebbero sempre stati aperti ai visitatori inaspettati e un posto in più sarebbe stato preparato ad ogni pasto.

Howth Irlanda

Questo accordo viene ancora oggi rispettato dalla famiglia dei St.Lawrence, proprietari di Howth Castle, noi però non abbiamo avuto il coraggio di bussare. Se voi lo fate, fatemi sapere se è come dice la leggenda ;-).

Howth è anche una meta molto amata anche dagli sportivi perchè presenta numerosi percorsi di trekking o camminate tra scogliere, salite e paesaggi mozzafiato.
Per esempio dietro alla stazione della DART comincia una spiaggia di sabbia lunga diverse centinaia di metri. Nel villaggio si può camminare lungo i moli o percorrere la strada costiera che risale la collina fino alle scogliere. Si può inoltre accedere al sentiero sulle scogliere da Howth Summit (il punto più alto del promontorio) dove c’è una vista spettacolare sulla baia e sulla città di Dublino e si può scendere al faro di Bailey in circa 15 minuti.

Noi però abbiamo deciso di viverla in modo romantico e rilassato, godendoci il panorama, il buon cibo e le meraviglie della costa del nord.

State sempre attenti ai venti molto forti che colpiscono la zona.

Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda

Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda Howth Irlanda

 

Loading Facebook Comments ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.